#UKRAINERUSSIAWAR. Combattenti ceceni per le RF. Svatove nel mirino Ucraino

0

In Europa l’unica a sostenere con forza che la Russia deve entrare nel processo di pace in Europa resta l’ex cancelliere tedesco, Angela Merkel che ha dichiarato: «Una pace duratura in Europa può essere raggiunta solo con la partecipazione della Russia».

Chi invece si propone come uomo del dialogo è Recep Tayyip Erdogan, il Presidente turco ha dichiarato di considerarsi l’unico leader in grado di mantenere un dialogo aperto con Putin e Zelensky allo stesso tempo. Ha ricordato il ruolo di mediazione della Turchia nell’accordo alimentare e nell’ultimo scambio di prigionieri tra Russia e Ucraina. «Ci interessano il grano e i fertilizzanti tanto quanto lo scambio di prigionieri». Nella giornata del 7 ottobre il presidente turco ha chiamato al telefono Vladimir Piutin. I leader avrebbero discusso della situazione in Ucraina e delle relazioni bilaterali, ha dichiarato l’ufficio di Erdogan.

Dopo lunghe polemiche e rumors il Dipartimento di Stato ha dichiarato: «Gli Stati Uniti non hanno intenzione di dispiegare armi nucleari in Polonia», mentre il presidente polacco Duda ha detto alla stampa che la Polonia vuole partecipare al programma di condivisione nucleare degli USA.

A Varsavia sono iniziate le manifestazioni contro il caro bolletta. Gli organizzatori hanno avuto colloqui con gli ex presidenti polacchi Aleksander Kwasniewski e Bronislaw Komorowski. Quest’ultimo ha recentemente chiesto la ripresa dei colloqui tra Ucraina e Russia, per i quali è già stato perseguitato dai suoi oppositori in Polonia

Dalla social sfera si apprende che il generale Rustam Muradov è stato nominato comandante del Distretto militare orientale della Russia, la fonte sarebbe il database del Registro statale unificato delle persone giuridiche russo. In precedenza, il Ministero della Difesa russo aveva dichiarato che Muradov era il comandante delle truppe russe nel Donbas.

Le forze armate ucraine hanno fallito gli attacchi in tre direzioni: Kupiansk, Liman e Nikolaev-Krivoy Rog. A darne notizia il Ministero della Difesa della Federazione Russa. Il comando della difesa territoriale del Donbas ha dichiarato che Otradivka, Veselaya Dolina e Zaitseve nel DNR sono state liberate. Le Forze Armate Russe si stanno avvicinando ad Artemivsk (Bachmut). A sud della città ci sono solo due villaggi che non sono stati liberati: Opytne e Ivangrad.

Nel frattempo sulla social sfera cominciano a essere numerosi i video delle Forze speciali cecene e decine di equipaggiamenti militari che si preparano ad essere inviati in Ucraina.

Le forze armate russe si stanno preparando a difendere Svatove e Kreminna. Mercenari stranieri vogliono assaltare le città. A mezzogiorno del 7 ottobre, la situazione nei pressi di Svatove e Kreminna era tesa ma controllata. Le unità delle Forze Armate della RF e i volontari delle unità BARS-16 (“Kuban”) e BARS-13 (“Legione Russa”) stanno preparando le città per la difesa. Le attrezzature ingegneristiche – si legge nei post dei militari – vengono utilizzate attivamente per costruire fortificazioni. L’artiglieria di reazione e l’artiglieria da barile stanno prendendo posizione dietro la linea di battaglia.

Le forze armate ucraine sondano regolarmente la linea di difesa russa: operano in piccoli gruppi di acquisizione e obiettivi e ricognizione (DRG) e cercano di provocare il fuoco dell’artiglieria russa e di identificarne la posizione. Inoltre, l’esercito ucraino utilizza MLRS a lungo raggio. La mattina del 7 ottobre, le forze armate ucraine hanno sparato con gli HIMARS nel punto di interscambio tra Rubizhne e Kreminna. L’esercito ucraino è attualmente più attivo a nord di Svatove, progettando di aggirare e circondare la città in questo modo. La 14ª Brigata meccanizzata separata dell’AFU sta cercando di entrare nell’area di Pershotravneve, Kyslivka, Tabaivka, Berestovoe (circa 40 km a nord di Svatov).

Allo stesso tempo, le forze armate ucraine stanno concentrando le loro forze intorno a Makiivka, situata tra Svatove e Kreminna. La 17ª Brigata carri e la 25ª Brigata aviotrasportata stanno ritirando le loro riserve.

Secondo il Military Chronicle, le intercettazioni radio nella zona dei combattimenti mostrano un gran numero di conversazioni in inglese, polacco e rumeno, che potrebbero indicare il coinvolgimento di mercenari stranieri nei combattimenti. Gli interlocutori di Military Chronicle dell’unità BARS-13 affermano che le forze armate ucraine stanno pianificando l’uso di mercenari per tentare di assaltare Svatove e Kreminna.

Graziella Giangiulio e Antonio Albanese

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here