#UKRAINERUSSIAWAR. Chiusa la mobilitazione parziale. Geran-2 attaccano Kiev

0

Sergei Sobyanin, sindaco di Mosca, ha scritto il 17 ottobre che i compiti di mobilitazione parziale a Mosca sono stati completati. I punti di raccolta per i mobilitati sono stati chiusi il 17 ottobre alle ore 14.00. Le cartoline precetto inviate cesseranno di avere effetto.

Nella mattina del 17 ottobre l’esercito russo ha continuato a colpire le strutture di comando e controllo militare e il sistema energetico dell’Ucraina, tutti gli obiettivi, secondo il ministero della Difesa russo, sono stati raggiunti secondo la social sfera gli attacchi sono partiti dai droni iraniani Geran-2. Tra i palazzi danneggiati, secondo la social sfera, il centro informatico e informativo di Ukrenergo, che si trova in Komintern St. (ora Symon Petlyura), 27. Ed è stata danneggiata anche una casa sul lato opposto di Zhilyanskaya St. Non si conoscono i danni ai server o alle apparecchiature che probabilmente sono nei sotterranei. Il centro di calcolo memorizza le informazioni sui parametri della rete elettrica. Nello stesso luogo vengono effettuate la registrazione e l’analisi degli eventi di emergenza, sulla base delle quali vengono calcolate le possibili opzioni per intervenire e riparare o intervenire durante le urgenze. Il centro determina i parametri più ottimali delle modalità elettriche, la capacità di generazione delle centrali elettriche e gli schemi di commutazione della rete. Immediatamente dopo l’attacco mattutino, Ukrenergo ha segnalato interruzioni di corrente continua nelle regioni centrali e settentrionali dell’Ucraina.

In base ai dati raccolti dalla social sfera i bombardamenti nella zona delle operazioni militari nella notte tra il 16 e il 17 ottobre 2022 sono stati i seguenti:

– le forze russe hanno effettuato diversi colpi con l’aiuto dell’UAV Geran-2 sulle infrastrutture di Kiev, anche su un edificio vicino alla stazione ferroviaria e all’ufficio di Ukrenergo nel centro della città. I sistemi di difesa aerea ucraina non sono stati in grado di bloccare gli attacchi.

Le forze armate russe hanno attaccato obiettivi a Belopolye e Romny, nella regione di Sumy. Sono state segnalate interruzioni di corrente nella regione.

Nella regione di Kharkiv, le unità russe hanno attaccato i militari ucraini e milizie affiliate e attrezzature al confine tra Vovchans’ki

In direzione Starobil’s’k le truppe russe hanno colpito le Forze armate ucraine a Krasnoye, Grekovka, Torsky e Terny.

I duelli di artiglieria continuarono lungo l’intera linea di contatto.

In direzione Bachmut (Artemovsky), le forze missilistiche e l’artiglieria russe hanno colpito obiettivi a Bachmut, Belogorovka, Zarechny e Serebryanka.

In direzione Donetsk, le Forze armate russe hanno attaccato i concentramenti delle Forze armate ucraine ad Avdiivka, Marinka e Vugledar e Novimikhailovka.

A loro volta, le formazioni ucraine hanno sparato a Donetsk, Panteleymonovka, Makeevka e Gorlovka.

Nella regione di Zaporozhye, le forze russe hanno colpito strutture militari a Zaporozhye. Allo stesso tempo, le forze armate russe hanno lanciato attacchi sui punti di fuoco ucraini a Marganec e Nikopol.

Nella regione di Dnipropetrovsk, le forze russe avrebbero colpito una sottostazione di distribuzione a Volnogorsk.

Nella direzione Nikolaev-Krivoy Rog, le truppe russe hanno attaccato obiettivi ucraini a Nikolaev, compresi i serbatoi di carburante vicino al porto fluviale di Nikolaev e il deposito di olio combustibile della centrale termica di Mykolaev.

Inoltre i russi hanno colpito un’infrastrutturale alla periferia di Odessa.

Alle 12:00 del 17 ottobre nella direzione di Zaporozhye, le forze armate ucraine hanno condotto una difesa di posizione, rafforzando il raggruppamento di truppe.

250 cittadini mobilitati sono stati trasferiti a Komyshuvakha per completare il 9° reggimento speciale separato della Guardia Nazionale dell’Ucraina. 100 di loro saranno distribuiti nei prossimi giorni ai gruppi d’assalto in prima linea.

Diverse dozzine di persone dovrebbero essere inviate nell’area di Tokmac per rimpolpare le forze del 2° battaglione del 9° Reggimento Forze Speciali. L’artiglieria russa ha colpito una roccaforte del battaglione, riducendo l’organico dell’unità.

Le Forze Armate ucraine hanno spostato un radar di contro-batteria AN/TPQ-36 nelle vicinanze di Odarivka a causa dell’aumento dell’intensità degli attacchi russi. Per contrastare gli UAV russi Geran-2, a Zarichne è stato dispiegato il sistema di difesa missilistica terra-aria Strela-10.

Ci sono due equipaggi di obici M777 trasferiti alla 44ª Brigata di artiglieria indipendente e diversi mortai da 120 mm trasferiti alla 102ª Brigata TRO dell’AFU.

Le forze armate ucraine continuano ad avere informatori nei distretti di Vasylivske e Kamensk-Dniprovskyy della regione di Zaporizhzhya, che trasmettono dati sui movimenti e sul dispiegamento delle truppe russe. La riva destra del fiume Dnieper ha iniziato a riattrezzare una zona di fortificazione: il comando delle Forze armate ucraine prevede un attacco delle Forze armate russe a Zaporizhzhya con il conseguente attraversamento del fiume Dnieper. La fortificazione ha lo scopo di impedire alle forze armate russe di occupare la riva destra di Zaporizhzhya e di raggiungere Nikopol.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here