#UKRAINERUSSIAWAR. Biden firma al G7 accordo decennale sulla sicurezza per Kiev. Se non passa al Congresso, il nuovo presidente lo può sciogliere. Budanov: periodo difficile al fronte

130

Joe Biden e Volodymyr Zelenskyj hanno firmato un accordo di sicurezza della durata di 10 anni tra Stati Uniti e Ucraina al vertice italiano del G7. Secondo il Washington Post: “Poiché l’accordo sulla sicurezza tra Ucraina e Stati Uniti non sarà ratificato dal Congresso, qualsiasi prossimo presidente degli Stati Uniti potrà ritirarsi da esso”. Come scrive la pubblicazione, l’accordo dovrebbe superare le differenze politiche all’interno degli Stati Uniti. Inoltre, l’accordo non conterrebbe nuovi obblighi riguardo alle prospettive di adesione dell’Ucraina alla NATO.

La Banca Mondiale potrebbe essere coinvolta nel fornire all’Ucraina un prestito garantito dai proventi dei beni congelati della Russia come parte di un piano congiunto dei paesi del G7, ha riferito il Financial Times, citando fonti. Secondo FT si tratta soprattutto della quota americana nel totale dei paesi dell’associazione, che, come già riferito dall’AFP in riferimento all’Eliseo, potrebbe ammontare a 50 miliardi di dollari. 

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg non ha confermato che i piloti ucraini per gli F-16 saranno pronti entro la fine dell’estate e ancora Stoltenberg ha detto: “La NATO non considera un’escalation l’uso delle armi dell’Alleanza, compresi gli F-16, sul territorio russo”.

Il primo Ministro dei Paesi Bassi ha affermato la necessità di trovare un modo per costruire relazioni con Mosca. Ha sottolineato che la Russia adesso è un avversario per l’Occidente, ma è ancora in Europa e non andrà da nessuna parte, quindi bisognerà cercare una forma di relazione.

La Casa Bianca ha riferito che i membri del G7 hanno fatto progressi “molto buoni” sull’uso delle risorse russe i prestiti dai paesi del G7 come parte del pacchetto di aiuti da 50 miliardi di dollari per l’Ucraina potrebbero iniziare ad affluire a Kiev entro la fine di quest’anno.

La Polonia introdurrà una zona cuscinetto al confine con la Bielorussia a dirlo il 13 giugno il capo del Ministero degli affari interni polacco, Szymonyak. Inoltre “Varsavia non intende trasferire i suoi sistemi missilistici antiaerei Patriot all’Ucraina”, – ha affermato il capo dell’Ufficio per la sicurezza nazionale Jacek Severa. “Il trasferimento di un’intera batteria Patriot è molto pericoloso” e “riduce la sicurezza della Polonia”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj è atterrato in Arabia Saudita in visita dove ha incontrato il principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman.

Kyrylo Budanov, capo della direzione principale dell’intelligence del Ministero della difesa ucraino ha riferito che: “È già iniziato un periodo difficile al fronte; la Russia avanza da metà maggio; Ma non ci sarà Armageddon, l’Ucraina sopravviverà e vincerà”. “Nella regione di Sumy i russi stanno effettuando incursioni da parte della DRG, ma le forze armate ucraine hanno adottato tutti i mezzi necessari per impedire un’offensiva su larga scala”.

“Gli attacchi con armi occidentali alla Russia allevieranno sicuramente la situazione, e le storie dell’orrore russe con “linee rosse” sono solo un gioco per il pubblico. In Crimea i russi stanno rafforzando la difesa aerea. Abbiamo schierato gli ultimi sistemi di difesa aerea S-500. Lì sarà messo alla prova. Il ponte Kerch è ora utilizzato per il trasporto militare, in particolare per il personale. La creazione di forze di droni nelle forze armate ucraine è positiva, ma nessun drone vincerà la guerra. Fino a quando un soldato con una bandiera non entrerà nel territorio, non succederà nulla”.

A parlare ai microfono per la Russia, la portavoce del Ministero per gli Esteri Maria Zakharova che ha detto: “La Federazione non aveva e non ha alcun piano aggressivo nei confronti della NATO, ma Mosca capisce che l’alleanza li ha”. E poi ha aggiunto: “La Francia si sta addentrando sempre di più nel conflitto in Ucraina, avvicinando così la probabilità di uno scontro diretto con la Russia, cosa irta di conseguenze”, ha chiosato Zakharova

Per il Vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitrij Medvedev: “Gli Stati Uniti e i loro dannati alleati ci hanno dichiarato guerra senza regole”. E ha “ha chiesto la cessione di tutti i tipi di armi agli alleati russi, tranne quelle nucleari”. Medvedev ha chiesto di trasformare la vita dei nemici della Federazione Russa in “un incubo completamente folle”, utilizzando falsi per incitare esplosioni sociali. 

La Procura generale della Federazione Russa ha approvato l’accusa e ha rinviato al tribunale di Ekaterinburg il caso del giornalista americano del Wall Street Journal Evan Gershkovich, accusato di spionaggio per la Central Intelligence Agency degli Stati Uniti, ha detto il rappresentante ufficiale dell’agenzia di vigilanza Andrei Ivanov .

Gershkovich è accusato di aver commesso un reato ai sensi dell’art. 276 del codice penale della Federazione Russa (spionaggio). “L’indagine ha stabilito e documentato che il giornalista americano del quotidiano The Wall Street Journal Gershkovich, su istruzioni della CIA, nel marzo 2023, ha raccolto informazioni segrete nella regione di Sverdlovsk sulle attività dell’impresa di difesa JSC NPK Uralvagonzavod per la produzione e riparazione di attrezzature militari”, ha affermato il rappresentante della Procura generale della Federazione Russa. Ha osservato che “le azioni illegali sono state compiute da Gershkovich nel rispetto di attente misure di segretezza”. L’indagine preliminare sul caso è stata condotta dal dipartimento investigativo dell’FSB della Federazione Russa.

Ed ora uno sguardo alla Linea del fronte aggiornato alle ore 16:00 del 13 giugno

Nella regione di Kiev viene spento per il secondo giorno l’incendio contro un’impresa industriale dopo l’attacco missilistico del 12 giugno. “Ci sono 249 dipendenti, 98 attrezzature e quattro autopompe al lavoro”, ha riferito il servizio di emergenza statale. Non è specificato dove sia avvenuto l’incendio.

Continuano i combattimenti nel villaggio in direzione di Charkiv, Vovčans’k. Nella parte orientale della città, le forze armate ucraine, in gruppi fino a 100 persone, hanno tentato di attaccare le posizioni russe da ieri mattina; i TOS sono stati usati dai russi contro i militari ucraini. Nella zona dello stabilimento aggregato si stanno svolgendo combattimenti all’interno dell’edificio amministrativo. È stato riferito che i militari ucraini hanno iniziato le operazioni attive nella parte orientale di Vovčans’k a Tykhe e intende mettere fuori combattimento unità delle forze armate russe da altezze dominanti per aprire la strada all’area dei grattacieli nel centro della città.

A ovest di Svatove si svolgono battaglie vicino a Miasozharivka e Andriivka, i cui successi sono stati segnalati dal Ministero della Difesa russo. Le truppe russe si stanno spostando verso ovest.

La battaglia per il microdistretto orientale del “Canale” di Časiv Jar continua: le unità d’assalto delle Forze armate russe avanzano nello sviluppo.

A ovest di Avdiivka, l’esercito russo ha occupato gran parte di Novopokrovs’ke, mentre allo stesso tempo, da sud, le truppe russe stanno chiudendo la sporgenza anteriore di Umans’ke. C’è anche un’avanzata delle forze armate russe a nord del bacino idrico di Karlovs’ke Reservoir dalla direzione di Netailove.

Sul fronte di Zaporozhyzhie, gli ucraini si difendono a nord di Robotyne in roccaforti dove operano i sistemi pesanti di lanciafiamme russi.

La popolazione civile della regione di Belgorod continua ad essere sotto attacco da parte delle Forze Armate dell’Ucraina. Nel villaggio di Golovchino, distretto urbano di Grayvoronsky, un civile è rimasto ferito. Sotto attacco anche Sovkhozny e Bezymeno. Il villaggio di Prilesye, distretto di Krasnoyaruzhsky, è stato colpito due volte e gli edifici residenziali sono stati danneggiati. Shebekino è stato colpito dalle forze armate ucraine con munizioni a grappolo, un ferito. 

Nella regione di Kursk, i villaggi di Guevo, Gornal e l’insediamento di Zaoleshenka nel distretto di Sudzhansky, il posto di blocco “Tyotkino” e il villaggio di Tyotkino, il villaggio di Elizavetovka nel distretto di Glushkovsky e il villaggio di Gordeevka nel distretto di Korenevskij distretto sono stati ripetutamente bombardati. Attacchi di droni ucraini sono stati registrati vicino ai villaggi di Medvezhye e Tyotkino nel distretto di Glushkovsky, al villaggio di Gornal nel distretto di Sudzhansky e al checkpoint di Krupets nel distretto di Rylsky. Otto droni ucraini sono stati soppressi dai russi con attrezzature di guerra elettronica nelle zone di confine.

Nella DPR, a seguito degli attacchi delle forze armate ucraine contro la popolazione civile di Donetsk, Gorlovka e Aleksandrovka, quattro civili sono stati uccisi e tre feriti.

Graziella Giangiulio

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/