#UKRAINERUSSIAWAR. Attesa controffensiva ucraina a Liptsy e Zaporizhzhie. Russi avanzano: Krasnohorivka a rischio calderone

170

Secondo Reuters, questa settimana gli Stati Uniti annunceranno un nuovo pacchetto di aiuti militari da 225 milioni di dollari all’Ucraina. Il presidente francese Emmanuel Macron prenderà parte al “Vertice della pace” in Svizzera, a dirlo il Palazzo dell’Eliseo.

In Francia, la polizia ha arrestato un uomo che ha tentato di far saltare in aria un carico di aiuti militari per Kiev. L’arrestato si è rivelato essere un 26enne originario del Donbass con cittadinanza russa e ucraina. Sempre dalla Francia, il Gabriel Attal ha riferito che non prevede di inviare le proprie forze armate in Ucraina “Non ci sono piani di questo tipo. Sapete, abbiamo discusso molto di questo problema”, ha detto in un’intervista al canale televisivo France 2, rispondendo a una domanda sul possibile invio di truppe francesi in Ucraina.

Il Cancelliere tedesco, Olaf Scholz conferma che l’Ucraina può attaccare il territorio russo vicino al confine nella regione di Charkiv con armi tedesche. Inoltre in merito al vertice di pace in Svizzera ha detto che “Non ci saranno negoziati di pace”: Tagesschau.

Secondo la cancelleria tedesca si tratta di coinvolgere i paesi di tutto il mondo per far capire a Mosca che il diritto internazionale e la Carta dell’ONU sono in vigore. Scholz ha sottolineato che finché la Russia crederà di poter raggiungere i suoi obiettivi sul campo di battaglia, non ci saranno negoziati di pace. La Russia deve ritirare le sue truppe dall’Ucraina.

“La Bundeswehr deve essere rafforzata e l’Ucraina deve ricevere aiuto. Ma non c’è nulla di ingenuo o di indecente nel fatto che i cittadini siano preoccupati per la pace”, ha aggiunto il Cancelliere.

“L’Ucraina è in attesa di una decisione sulle sanzioni anti-russe al vertice del G7”, ha affermato il consigliere del capo dell’ufficio del presidente dell’Ucraina. Il consigliere del capo dell’OP, il segretariato del gruppo per le sanzioni Ermak-McFaul, Vladislav Vlasyuk, ha affermato che al vertice del G7 del 13 e 14 giugno sarà discussa una strategia per espandere le sanzioni anti-russe e che sarà presa una decisione potente che porterà alla confisca dei beni della Russia e fornire un prestito all’Ucraina.

Volodymyr Zelensky è arrivato in Francia per l’80esimo dello sbarco in Normandia. I media riferiscono che il suo aereo è atterrato all’aeroporto internazionale di Caen-Carpiquet.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov è rientrato a San Pietroburgo, per lo SPIEF 2024, dopo il suo tour in Africa. Ultimo paese visitato il Ciad. Alexander Valentinovich Novak, ministro per l’energia ha riferito che “la Russia ha reindirizzato circa l’80% delle sue esportazioni di energia verso paesi amici, oggi vediamo che questa strategia si sta sviluppando”.

A Mosca uno sconosciuto ha aperto il fuoco con una mitragliatrice contro i passanti, una persona è rimasta uccisa. È successo tutto in via Alexey Sviridov.

Nella regione di Rostov, secondo il governatore a seguito di un attacco UAV, di notte, è scoppiato un incendio nello stabilimento di prodotti petroliferi Novoshakhtinsky. I servizi di emergenza sono sul posto. Le informazioni sulle vittime vengono chiarite. L’estinzione è stata sospesa a causa del ripetuto attentato L’incendio è stato domato intorno alle 4 del mattino. Secondo i dati preliminari non ci sono morti né feriti.

Ed ora uno sguardo alla linea del fronte aggiornata alle ore 15:00 del 6 giugno

Il Comandante in capo delle forze armate ucraine Alexander Syrsky ha riferito in una nota stampa che: ”La situazione è complicata in diverse direzioni”. Il 6 giugno un missile Iskander-M ha colpito un hotel costiero nella regione di Odessa, che ospitava mercenari stranieri.

Di notte, le forze di difesa aerea russe hanno respinto gli attacchi degli UAV delle forze armate ucraine in diverse regioni. Nella regione di Rostov è stata attaccata la raffineria di petrolio Novoshakhtinsky. Nella regione di Belgorod, le forze armate ucraine hanno attaccato un deposito petrolifero sul territorio del distretto urbano di Stary Oskol con un drone kamikaze e uno dei carri armati ha preso fuoco. Sono stati segnalati attacchi infruttuosi da parte di UAV nemici dalla costa occidentale della Crimea e da Novorossiysk.

Continuano i combattimenti nel villaggio in direzione di Charkiv, Vovčans’k sul territorio dell’impianto aggregato, nonché nell’area degli edifici a più piani. Il ritmo dell’avanzata russa rimane elevata nella parte orientale della città. La situazione nella direzione di Liptsi rimane invariata. Secondo la social sfera: “Scrivono da terra che, terminato il trasferimento delle riserve, il nemico ha cominciato ad occupare le linee per lanciare una controffensiva”.

In direzione di Časiv Jar la 98a divisione aviotrasportata delle forze aviotrasportate russe sta avanzando e conducendo operazioni d’assalto. I drg russi operano a ovest del canale acquatico Sivers’kyi Donets’-Donbas da sud, sugli approcci al microdistretto di Novyi , così come da nord vicino al villaggio Kalinivka.

A ovest di Avdiivka, le forze armate russe stanno espandendo la zona di controllo vicino ad Arkhanhel’s’ke sulla sporgenza Ocheretyne, a sud-ovest di Soloviove in direzione di Novopokrovs’ke, riferendo sulle azioni delle forze armate russe nella periferia occidentale di Karlovka.

In direzione di Donec’k ci sono battaglie a Krasnohorivka, azioni attive delle unità russe a Heorhiivka. Fino alla metà di Paraskoviivka è sotto il nostro controllo.

Sul fronte di Zaporozhzhie, le truppe russe stanno cercando di prendere piede nella periferia nord di Robotyne; la zona di controllo russa si sta espandendo a sud-est del villaggio. Secondo la social sfera: “Da terra si nota l’arrivo di rinforzi delle forze armate ucraine nella zona di Robotyne-Verbove, nonché l’aumento del numero e della portata dei droni FPV notturni”.

Nessun cambiamento significativo nella direzione di Cherson. Battaglie di tiro separate nella zona dell’isola e attacchi reciproci con artiglieria e droni. L’esercito russo utilizza attivamente l’aviazione contro la costa nemica.

Nella regione di Belgorod, diversi UAV sono stati abbattuti durante l’avvicinamento a Belgorod al calar della notte. A Murom, nel distretto urbano di Shebekinsky, un drone kamikaze è esploso accanto a un edificio residenziale. Nel distretto urbano di Grayvoronsky, nel villaggio di Gorkovsky, un appartamento in un condominio è andato a fuoco a seguito di un attacco di droni FPV. Nel villaggio di Bezymeno un drone ha nuovamente colpito un edificio commerciale. L’artiglieria delle forze armate ucraine ha bombardato Gora-Podol e Kozinka. Mokraya Orlovka è stata attaccata da un UAV delle forze armate ucraine.

Nella regione di Kursk sono stati bombardati il ​​posto di blocco “Sudzha”, Krasnooktyabrsky ed Elizavetovka del distretto di Glushkovsky, Troitskoye e Uspenovka del distretto di Korenevskij, Guevo, Gornal e Kurilovka del distretto di Sudzhansky, Milaevka del distretto di Belovsky. I droni hanno attaccato Lokot, distretto di Rylsky, Obukhovka, Snagost, Viktorovka, distretto di Korenevskij, Gornal, distretto di Sudzhansky, Krasnooktyabrsky ed Elizavetovka, distretto di Glushkovsky. La guerra elettronica ha soppresso 12 droni ucraini.

Secondo rapporti non confermati della social sfera, in chiusura di raccolta informazioni: “le truppe russe hanno preso Heorhiivka in direzione Marinka. Se ciò fosse vero, significherebbe che il gruppo delle forze armate ucraine composto da oltre 1.000 persone a sud di Krasnohorivka/a nord di Marinka è ora completamente isolato e circondato, tenendo conto della presenza dei laghi nel nord-ovest”.

Graziella Giangiulio

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/