#UKRAINERUSSIAWAR. Altro satellite militare russo in orbita. A Kiev code per l’acqua e luce a fasce orarie

0

Il due novembre, è iniziata la transizione della centrale nucleare di Zaporozhye sotto la giurisdizione della società Rosenergoatom, russa; a Energodar, il sindaco della città ha affermato che il 3 novembre inizierà un collegamento graduale di edifici residenziali e strutture sociali al sistema di approvvigionamento del gas.

Nel frattempo a Kiev in diversi quartieri si osservano lunghe code per l’approvvigionamento del l’acqua. E ancora sempre il due novembre a partire dalle 6 del mattino, sono state introdotte fasce orarie per la distribuzione dell’energia nelle regioni centrali (regioni di Kiev, città di Kiev, Chernihiv, Cherkasy e Zhytomyr) e settentrionali (regioni di Sumy, Kharkiv e Poltava). Il primo novembre alle ore 19:00 Kiev era al buio dopo gli attacchi aerei russi.

Le Forze aeree russe hanno utilizzato dei bombardieri russi a lungo raggio Tu-22M3 che hanno attaccato obiettivi militari ucraini con i nuovi missili da crociera supersonici Kh-32, i cosiddetti “assassini di portaerei”. Il sistema di difesa aerea dell’Ucraina non ha intercettato nessuno dei Kh-32.

Sempre i russi continuano a potenziare il loro rilevamento satellitare lanciando in orbita un razzo vettore Soyuz-2.1b con un satellite militare da Plesetsk a darne notizia il ministero della Difesa della Federazione Russa. Il vettore Soyuz-2-1b ha lanciato in orbita la navicella Kupol dell’Unified Space System, è progettato per rilevare i lanci di missili.

Nell’incontro dei vertici militari, del 2 novembre Russia-Bielorussia, Sergej Shoigu, ministro per la Difesa russo ha riferito che il raggruppamento NATO vicino ai confini della Russia è cresciuto 2,5 volte da febbraio, superando le 30mila persone, nel prossimo futuro potrebbe aumentare ancora di più. La NATO, ha ricordato il Ministro russo crea nuovi gruppi tattici di battaglioni multinazionali in Europa in Bulgaria, Ungheria, Romania e Slovacchia. Secondo Shoigu : «Il confronto tra Russia e Occidente si sta intensificando».

Non solo, sempre fonti russe affermano che al termine di una serie di colloqui Turchia-Russia, e dopo la presentazione per iscritto di rassicurazioni sulla sicurezza da parte Ucraina del corridoio del grano il 18 novembre le navi cariche di cereali potranno riprendere il largo. Da Mosca sostengono di avere le prove che dietro l’attacco a Sebastopoli ci siano gli inglesi. La prima reazione di Mosca alla partecipazione di specialisti britannici alla preparazione e organizzazione di un attacco di droni ucraini nelle acque di Sebastopoli è stata che l’ambasciatore britannico a Mosca è stato convocato al ministero degli Esteri russo. Mosca presenterà all’ambasciatore britannico materiali e prove sul coinvolgimento di Londra nell’attacco a Sebastopoli.

Il canale TG “Militarist” scrive che la portarinfuse Puma battente bandiera britannica è a Odessa dal 17 ottobre. Ci sarebbe per i russi una probabilità molto alta che questa nave sia più direttamente collegata all’attacco alla rada di Sebastopoli.

Alla vigilia della Giornata dell’Unità Nazionale nel Consiglio della Federazione, si è tenuta una cerimonia solenne per installare le bandiere delle nuove entità costituenti della Federazione Russa: le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, le regioni di Zaporozhye e Kherson.

Al fronte le battaglie proseguono. Dal 6 novembre sarà effettuata l’evacuazione forzata dei residenti nel distretto di Kachovka della regione di Kherson.

Secondo il Capo ad interim della Repubblica Denis Pushilin, Le forze del Donbass e i russi stanno respingendo la linea di contatto, che priva l’esercito ucraino dell’opportunità di bombardare gli insediamenti della DPR.

Alle 12.32 del 2 novembre nella direzione di Liman, le truppe russe hanno sparato sulle Forze Armate ucraine con artiglieria a lungo raggio, assalto e aviazione dell’esercito su avvicinamenti distanti. I tentativi delle Forze Armate ucraine di attaccare in direzione degli insediamenti di Makiivka, Ploshchanka e Chervonopopivka della Repubblica popolare di Luhansk sono stati vanificati.

Nella direzione Mykolaïv-Kryvyj Rih, le truppe russe sono in difesa e stanno respingendo le Forze Armate ucraine.

Nella mattina del 2 novembre, le forze armate ucraine hanno sparato con l’artiglieria contro il villaggio di confine di Guevo, nel distretto di Sudza. Cinque persone sono rimaste ferite, tra cui tre bambini. Tutti sono stati portati in ospedale, non sarebbero gravi. Si registrano danni alle case e alle infrastrutture

Sempre il due mattina si registrano bombardamenti sulle roccaforti delle Forze Armate ucraine in direzione Avdiivka con proiettili Krasnopol guidati da 152 mm.

Direzione Svatove-Kreminna
Le truppe russe hanno inflitto una sconfitta a un gruppo di militanti ucraini che hanno agito insieme a mercenari stranieri nella zona di Kuzemivka. Il fuoco dell’artiglieria russo ha colpito i militari ucraini nell’area di Chervonopopivka e Makiivka, dove il nemico ha cercato di passare all’offensiva.

Direzione Donetsk
Le forze russe hanno effettuato un’offensiva nell’area di Novoselivka e sono state prese le posizioni dei militanti ucraini. Durante l’assalto sono state sequestrate un gran numero di armi e furono catturati prigionieri.

Direzione Vuhledar
Continuano i pesanti combattimenti a Pavlivka. Le forze russe stanno cercando di controllare l’area che ancora per la maggior parte è sotto il loro controllo. Respingendo offensiva ucraina. Ci sarebbero scontri nell’area dell’autostrada per Ugledar. Le truppe russe stanno cercando di tenerlo sotto controllo del fuoco, complicando così le comunicazioni logistiche delle forze armate ucraine.

Direzione Cherson
Oggi, le direzioni di Cherson e Zaporozhye sono relativamente calme. Le forze armate ucraine effettuano solo attacchi nelle piccole città.

Come se tutto questo non bastasse, on line, cominciano a comparire video di “ribelli” ucraini che promettono rappresaglie contro il governo di Kiev e la Russia.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here