#UKRAINERUSSIAWAR. A rischio fallimento il vertice della pace in Svizzera. Direzione Vovčans’k, Časiv Jar forze armate russe assaltano

162

Si avvicina la data del summit per la pace in Svizzera che si terrà a partire dal 15 giugno, i media svizzeri sostengono che la conferenza sull’Ucraina potrebbe rivelarsi un fallimento. Diverse agenzie di stampa svizzere hanno pubblicato articoli rilevanti. Hanno anche commentato anche le azioni della leadership ucraina.

Sul quotidiano svizzero Temps, la giornalista Marie-Hélène Mioton ha sottolineato che la “formula di pace” proposta da Zelenskyj sembra una richiesta di resa rivolta alla Russia, mentre “sul terreno” l’Ucraina si trova in una situazione difficile.

Sempre in tema, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha espresso gratitudine al ministro degli Esteri cinese Wang Yi per la decisione di Pechino di non inviare i suoi rappresentanti in Svizzera per la conferenza sull’Ucraina, ha riferito il Ministero degli esteri russo.

Ed ora uno sguardo alla Linea del fronte aggiornata alle ore 14:00 del 10 giugno

La scorsa notte, le forze armate ucraine hanno tentato di attaccare il nord e l’ovest della penisola di Crimea con almeno 6 missili. Il traffico sul ponte di Crimea è stato temporaneamente bloccato per 1 ora. 

Nella direzione di Charkiv ci sono battaglie a Vovčans’k. Nell’area dello stabilimento aggregato, unità d’assalto delle forze armate russe si sono avvicinate al centro di difesa delle forze armate ucraine e si stanno preparando a prenderlo d’assalto, e nella parte orientale della città le forze armate ucraine hanno lanciato diversi contrattacchi sopra la città nel corso della giornata. Nella direzione di Lyptsi, gli eventi principali si stanno sviluppando nell’area a ovest dell’insediamento. Vicino alla linea di confine, dove i gruppi d’assalto russi continuano ad avanzare. Le forze armate ucraine ruotano le unità, sostituendo le unità che avevano perso efficacia in combattimento a causa delle perdite.

A ovest di Svatove, i combattimenti sono ripresi vicino a Stel’makhivka e vicino all’insediamento. A turno, in alcuni punti siamo riusciti ad espandere la zona di controllo.

A Časiv Jar ci sono pesanti battaglie nel microdistretto di Kanal; vicino a Kalynivka da nord vengono segnalate battaglie. Nella parte orientale di Časiv Jar era stato precedentemente riferito che le truppe russe stavano avanzando verso il centro del microdistretto.

A ovest di Avdiivka, le unità russo stanno avanzando gradualmente a Umans’ke e Novopokrovs’ke, l’artiglieria sta lavorando su entrambi i lati e vengono utilizzati molti droni. In direzione Vremivka, secondo la social sfera filo russa si registrano successi delle forze armate russe nella parte settentrionale di Staromaiors’ke.

Sul fronte di Zaporozhzhie, numerosi droni delle Forze Armate ucraine stanno frenando l’avanzata russa a Robotyne, Novopokrovka e Nesteryanka. Le forze armate ucraine utilizzano immediatamente uno sciame di droni FPV, compresi quelli notturni, la cui portata è aumentata grazie ai ripetitori.

In direzione di Cherson, gruppi delle forze armate ucraine hanno tentato di operare nella zona insulare su imbarcazioni, ma sono stati distrutti. Le forze armate ucraine hanno sparato a Nova Mayachka, un morto e un ferito. A Nova Kachovka un ferito a causa dall’esplosione di una mina. Nel villaggio A Dnepryan è stato effettuato un massiccio raid di droni.

Regione di Belgorod sotto attacco ucraino. Il villaggio di Bezymeno, distretto urbano di Grayvoronsky, è stato attaccato dalle forze armate ucraine con l’aiuto di due droni. Un veicolo civile e un edificio amministrativo sono rimasti danneggiati. A Shebekino due autobus e un’auto sono stati danneggiati dai bombardamenti. Nel villaggio di Murom anche veicoli civili ed edifici residenziali sono stati danneggiati dal lancio di un ordigno esplosivo da parte di un drone. Durante il giorno, il nostro sistema di difesa aerea era in funzione a causa dei bombardamenti nemici della regione e gli incendi venivano ripresi dalle telecamere.

Nella regione di Kursk, il checkpoint “Sudzha”, il villaggio di Gornal e il villaggio di Kurilovka del distretto di Sudzhansky, il villaggio di Volfinsky, il villaggio di Kulbaki e il villaggio di Elizavetovka del distretto di Glushkovsky, i villaggi di Gordeevka e Troitskoye del distretto di Korenevskij furono bombardati. Attacchi di droni nemici sono stati registrati vicino al villaggio di Gordeevka, distretto di Korenevskij, ai villaggi di Novoivanovka e Voronok, distretto di Rylsky e al villaggio di Tyotkino, distretto di Glushkovsky. Non ci sono state vittime. 15 droni ucraini sono stati eliminati e soppressi utilizzando armi leggere e attrezzature per la guerra elettronica nelle zone di confine.

A Donetsk (DPR), un morto e due feriti in seguito alla caduta da un UAV delle Forze Armate dell’Ucraina su un’auto, e anche una donna nata nel 1947 ferito a Donetsk. 

Graziella Giangiulio

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/