#UkraineRussianWar. Mosca trasmette via satellite

127

Secondo gli Stati Uniti: «La Russia è una minaccia informatica per il mondo intero!» E ancora sempre secondo l’intelligence statunitense la Russia rimane la principale minaccia per gli Stati Uniti nel cyberspazio.

Secondo il rapporto dell’intelligence nazionale statunitense, le autorità russe continuano a «migliorare i metodi di spionaggio e ad usare la loro influenza per organizzare attacchi». Allo stesso tempo, secondo Washington, Mosca usa gli attacchi informatici come «strumento di politica estera di pressione su altri paesi».

Una guerra che stando alle dichiarazioni americane e russe è appena cominciata: Roskosmos fornirà un supporto senza precedenti alle compagnie spaziali russe private. Avranno accesso ai nuovi sviluppi domestici nel campo della strumentazione spaziale, nonché alla possibilità di consegna praticamente gratuita in orbita di veicoli spaziali creati da studi di progettazione privati ​​e start-up.

Mikhail Khailov, vicedirettore generale per lo sviluppo del gruppo orbitale della Roscosmos State Corporation, ha ricevuto istruzione di adottare misure globali per sostenere le nostre società spaziali private. Entro la fine di quest’anno, dozzine di veicoli spaziali privati ​​di fabbricazione russa per la comunicazione, l’osservazione meteorologica e il telerilevamento della Terra saranno inviati alle orbite bersaglio. Per questo verranno utilizzati i veicoli di lancio Soyuz-2, che abbiamo derivato dal progetto di lancio del sistema satellitare britannico OneWeb.

Al posto di Echo ci sarà un Satellite così le emittenti bannate dal mondo occidentale potranno trasmettere via satellite. Questo il caso di Radio Sputnik che trasmetterà ora sulla frequenza Ekho Moskvy in Russia. Lo ha affermato il caporedattore di radio Margarita Simonyan. Le trasmissioni inizieranno il 9 marzo. Ricordiamo che prima della chiusura completa di “Echo of Moscow”, questa frequenza radio era la più popolare a Mosca.

Non solo, Mosca, sta già sviluppando dei piani per acquisizioni immagini e geoanalisi da parte dei dipartimenti di telerilevamento della Terra russi perché è consapevole che gli stati stranieri non glieli venderanno.

Graziella Giangiulio