Ue: infrastrutture e riforme in Albania

99

UNIONE EUROPEA – Bruxelles. I cittadini albanesi continueranno a beneficiare del supporto dell’Unione Europea nei loro sforzi di cambiamento. Gli 81 milioni di euro destinati alla Repubblica d’Albania saranno principalmente utilizzati per la riforma del sistema giudiziario, per supportare le forze statali di polizia nella lotta al crimine organizzato e per il riordino del sistema amministrativo.

Oggetto di ammodernamento saranno inoltre le infrastrutture destinate ai trasporti e le condotte idriche, riservando infine una quota ai servizi sociali.

Le risorse stornate, ricadono nel programma annuale 2012 per l’Albania, nell’ambito dello strumento di pre-accesSo, e vedranno allocati ulteriori 15 milioni di euro in co-finanziamento con le autorità locali.

Saranno implementati i sistemi i sistemi di monitoraggio delle autorità albanesi, sia locali che nazionali, onde migliorare l’efficienza delle ispezioni di carattere finanziario, per un uso più trasparente dei fondi pubblici da parte del governo albanese.

In particolare, la sezione dello strumento dedicata alle infrastrutture contribuirà alla costruzione della circonvallazione stradale di Rrogozhina; nonché a migliorare la rete fognaria nella zona di Vlora, dove consistenti aspettative si stanno creando nei confronti dell’economia di scala che potrebbe ingenerare il comparto turistico costiero.