Via libera alle repubbliche separatiste dall’Ossezia del Sud

77

OSSEZIA DEL SUD – Tskhinvali. 23/06/14. L’Ambasciatore dell’Ossezia del Sud a Mosca ha presentato una richiesta di riconoscimento delle Repubblica di Donetsk e della “Repubblica della Rutenia dei Carpazi”. Fonte Kavkaz-uzel.

Il Capo del Consiglio Supremo della Repubblica Popolare di Donetsk separatista Denis Pushilin ha consegnato la richiesta per il riconoscimento della DNI, all’ambasciatore dell’Ossezia del Sud a Mosca Dmitry Medoeva. Un appello simile è stato ricevuto da parte della “Repubblica di Rutenia dei Carpazi.”
Secondo il “Caucasian Knot” il 19 giugno, il presidente dell’Ossezia del Sud, Leonid Tibilov, ha firmato un decreto che riconosce l’indipendenza della autoproclamata Repubblica Popolare di Luhansk (LC), nella parte orientale dell’Ucraina.
Dopo l’annessione della Crimea alla Federazione russa nelle città di Donetsk e Lugansk sono scoppiati scontri tra milizie e esercito regolare. L’11 maggio, in queste regioni c’è stato un referendum, che ha portato alla autoproclamazione dell’indipendenza di Donetsk e Lugansk. Kiev ha respinto l’autoproclamazione delle repubbliche di DNI e LC.

L’Ossezia del Sud ha riconosciuto l’indipendenza della DNI il 20 giugno. «L’incontro ha avuto luogo nel contesto imprenditoriale di rispetto reciproco. Le nostre posizioni coincidono. Noi siamo contro la guerra» ha detto l’ambasciatore dell’Ossezia del Sud in Russia.
Ha promesso che saranno prese in considerazione tutte le richieste che i leader del paese li considerano obbligatori». Lo stesso giorno, Dmitry Medoev ha ricevuto una delegazione della “Repubblica di Rutenia dei Carpazi’, guidata dal suo rappresentante Peter Gecko. Egli ha anche trasmesso all’ambasciatore a Mosca appello al presidente dell’Ossezia del Sud per il riconoscimento dell’indipendenza dello stato della “Repubblica di Rutenia dei Carpazi”. Fonte radio osseta.
Commenti ufficiali da parte dell’Ucraina in relazione a queste richieste per il riconoscimento da parte della Ossezia del Sud non è stato ancora ricevuto.