Ankara ammassa truppe al confine con la Siria

58

TURCHIA – Ankara 12/09/2013.  Vista la probabile operazione militare contro la Siria, le forze armate turche starebbero ammassando truppe emezzi ai confini.

Hanno avviato, infatti, la creazione di una nuova base militare nella parte delle alture di Kel, vicino alla città costiera siriana di Latakia. Attrezzature militari, portate in loco per due giorni dal distretto di Yayladagi nella provincia meridionale di Hatay, sono state montate sulla parte superiore della montagna che sovrasta la città. La base è nei pressi del luogo dell’abbattimento di un caccia dalle forze armate siriane nel 2012. Le forze armate turche hanno aumentato la loro presenza militare lungo il confine meridionale con la Siria negli ultimi giorni, in previsione di attacchi contro Damasco; inoltre mezzi della Guardia Costiera sono state inviate verso la costa di Samandag; veicoli blindati e carri armati sono stati spediti nella città sudorientale di Sanliurfa, nei pressi del posto di frontiera di Mursitpinar. Recep Tayyip Erdogan, l’8 settembre, aveva accennato ad un possibile ruolo combat turco nell’operazione militare contro la Siria. Rispondendo ad una domanda sul ruolo della Turchia nel possibile intervento in Siria, Erdogan ha detto: «Vogliamo lottare per il contributo ideale che la Turchia può dare nel processo rivolto verso la pace. Ma la natura di tale sostegno, forza combattente o supporto logistico, dipenderà dalle circostanze».