TURCHIA. Si allarga il mercato dei droni di Erdogan

0

Le Industrie Aerospaziali Turche, Tai, stanno sviluppando il primo drone subsonico indigeno prodotto in Turchia. Il drone subsonico potrebbe chiamarsi Goksungur o Simsek. La parola turca “gok” si traduce con “cielo”, mentre “Simsek” con “tuono”. Tai vuole sviluppare una versione supersonica durante le fasi successive del programma. Il drone in fase di sviluppo dovrebbe avere una velocità massima di 0,7 Mach e compiere il suo primo volo nel febbraio 2023.

Stando a Defense News, è stato sviluppato per svolgere missioni di supporto al fuoco e di raccolta di informazioni ad alta quota. Un’idea al vaglio sarebbe quella di utilizzare il futuro sistema in operazioni combinate con l’Aksungur, il più grande Uav prodotto dalla Tai. Le prime consegne dell’Aksungur all’esercito turco sono avvenute nell’ottobre 2021.

L’Aksungur svolge missioni di sorveglianza a lungo termine, intelligence dei segnali, pattugliamento marittimo e combattimento. Ha un’apertura alare di 24 metri e una capacità di carico utile di 750 chilogrammi. È equipaggiato con il missile Cirit, sviluppato dal produttore statale di missili Roketsan. L’Aksungur potrebbe un giorno lanciare una versione più piccola del drone attualmente in fase di sviluppo.

Sempre in tema di droni Made in Turkey, l’ufficio per la politica industriale della difesa del governo turco, la Defense Industries Presidency, Ssb, ha presentato il Mir, un veicolo navale senza equipaggio progettato per combattere i sottomarini dalla superficie.

Ismail Demir, capo della Ssb, ha dichiarato che il Mir avrà tre caratteristiche. Può essere utilizzato autonomamente, in operazioni di controllo remoto o con equipaggio. Il Mir avrà capacità di guerra elettronica, sonar e una gamma di missili sviluppati da Roketsan.

La nave può anche eseguire operazioni di ricerca e salvataggio. Avrà caratteristiche di interoperabilità per essere utilizzato con altri mezzi con o senza equipaggio: «Il MIR entrerà nell’inventario militare non appena il suo sonar avanzato sarà integrato nel sistema», ha detto Demir.

Il drone navale è stato sviluppato da una partnership tra lo specialista di elettronica militare Aselsan, la più grande azienda di difesa della Turchia, e Sefine, un cantiere navale privato.

Antonio Albanese