Al via il porto per container Petkim

61

TURCHIA – Istanbul 23/03/2015. La costruzione di porto per container della Petkim in Turchia sarà completata entro luglio 2015, scrive il giornale turco Denizhaber.

Il quotidiano cita il direttore del porto Petkim, Sadettin Korkut secondo cui il porto dovrebbe essere pronto per l’ottobre 2015. Allo stato attuale, la costruzione di infrastrutture portuali è completata all’80 per cento, ha detto Korkut. La Socar Turkey Enerji e la Goldman Sachs hanno firmato un accordo per la vendita di una quota del 30 per cento della società Petlim Limancilik Ac, al 100 per cento di proprietà della società petrolchimica turca Petkim. Il costo dell’operazione è stato di 250 milioni di dollari. Secondo il quotidiano, il capo della Socar Turkey Enerji, membro del consiglio della holding Petkim, Kenan Yavuz, ha detto che una parte delle azioni della società del Petlim Limancilik avrebbe potuto essere messa sul mercato per la costruzione del più grande e più profondo porto per container in Turchia. La società aveva quindi avviato consultazioni con Goldman Sachs per la vendita di azioni della Petlim Limancilik As, stando a Yavuz. Inizialmente, si era pensato di vendere il 25 per cento delle azioni Petlim Limancilik. Allo stesso tempo, Yavuz ha detto che la privatizzazione sarebbe diventata un segnale di fiducia verso la società. Il costo dell’intero progetto è di 400 milioni di dollari. La Petkim e l’olandese Terminals Apm hanno firmato un accordo per la costruzione di un porto per container con una capacità di 1,5 milioni di Teu nel marzo del 2013. Terminals Apm gestirà il porto per 28 anni; la capacità del nuovo porto supererà quella del porto di Aslanjak di circa il 50 per cento. La capacità di quest’ultimo dovrebbe essere aumentata di 3 milioni di Teu, a seconda delle esigenze del mercato futuro. Petkim Petrokimya Holding produce imballaggi in plastica, tessuto, Pvc e detergenti. È l’unico produttore turco di simili prodotti, di cui ne esporta un quarto.