Oleodotto curdo-turco pronto a breve

78

KURDISTAN – Erbil 02/11/2013. L’Amministrazione regionale del nord dell’Iraq intende esportare il petrolio della regione verso la Turchia ha detto il portavoce dell’amministrazione regionale nel nord dell’Iraq, Sefin Dizai il 31 ottobre.

Secondo l’agenzia Anadolu, Dizai ha valutato positivamente la visita del primo ministro dell’amministrazione Nechirvan Barzani e ha detto che il previsto oleodotto  tra la Turchia e l’Iraq del nord entrerà presto in attività.

Parlando dell’accordo tra la Turchia e l’Amministrazione per l’esportazione del petrolio, Dizai ha detto: «Vogliamo esportare il petrolio della regione verso il mercato della Turchia».

Dizai ha anche detto che le riunioni di Barzani con PM turco Erdogan e il ministro degli Esteri Davutoglu hanno avuto molto successo e ci sono stati una serie di riscontri positivi per i due paesi. Il commercio di petrolio tra il Kurdistan iracheno e la Turchia avviene per ora attraverso autobotti la cui fila si snoda verso il confine turco. Questa iniziativa ha fatto infuriare Baghdad che in più di un’occasione ha minacciato ritorsioni, ritenendo che solo il governo centrale possa gestire le risorse petrolifere del paese attraverso gli uffici preposti.