TURCHIA. I basiji di Erdogan

117

I guardiani notturni turchi, noti anche come guardie di quartiere, stanno espandendo i loro poteri attraverso un progetto di legge presentato dal Partito Giustizia e Sviluppo, Akp, che suscita preoccupazioni da parte dell’opposizione e dei sostenitori dei diritti umani.

Le guardie, un tempo viste con affetto e rispetto da molti turchi, avevano pattugliato i mercati e i quartieri del paese per decenni armati di manganelli e fischietti. Questo fino a quando l’Akp non li ha sciolti nel 2008. Ora sono stati resuscitati e ulteriormente potenziati dal Presidente Recep Tayyip Erdoğan, sollevando il timore che il gruppo venga utilizzato per rafforzare la leadership autoritaria del leader turco.

Erdoğan ha parlato del suo desiderio di «sentire di nuovo i fischi delle sentinelle di notte» poco dopo che il suo governo è sopravvissuto a un tentativo di colpo di stato nell’estate del 2016. Mesi dopo, il ministero degli Interni ha stabilito i piani per rilanciare l’istituzione, impiegando migliaia di reclute nel 2017 e circa 10.000 l’anno successivo. Le sentinelle sono ora armate di pistola e saranno presto autorizzate a chiedere l’identificazione e a fermare e perquisire i cittadini, secondo il progetto di legge parlamentare. La commissione affari interni dell’assemblea ha finora approvato nove dei 18 articoli della legge, riporta Ahval.

La nuova generazione di guardie notturne della comunità sono per lo più uomini più giovani con legami con l’ala giovanile dell’Akp di Erdoğan. Gli oppositori politici di Erdoğan descrivono l’iniziativa come un tentativo di formare una nuova e leale forza paramilitare.

Molti oppositori hanno fatto paragoni con la milizia iraniana Basij. L’Akp sceglierà come e dove saranno dispiegati i guardiani che potrebbero essere subordinati alla sua volontà politica, specialmente durante un periodo di alta disoccupazione detto il partito popolare repubblicano della Turchia, Chp.

Si pensa che la decisione del governo di dare potere ai guardiani notturni derivi dal desiderio di costruire una forza di sicurezza affidabile e armata fin dalle fondamenta. 

Luigi Medici