TURCHIA. Erdogan vende aerei al Niger 

160

Il Niger è diventato il primo cliente straniero dell’aereo da addestramento Hurkus, prodotto dalle industrie aerospaziali turche. La Direzione delle Comunicazioni della Turchia ha detto il 19 novembre sul suo sito web che il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ha parlato con la sua controparte in Niger, Mohamed Bazoum, per telefono sulle relazioni bilaterali. «Il presidente Erdoğan ha dichiarato che i droni TB2, gli aerei Hurkus e i veicoli corazzati che il Niger si sarebbe procurato dalla Turchia avrebbero rafforzato le sue forze militari e di sicurezza», secondo la dichiarazione della direzione, ripresa da Defense News.

Temel Kotil, il capo del Turkish Aerospace Industry, ha menzionato per la prima volta l’esportazione dell’Hurkus su CNN Türk l’11 novembre, ma non aveva nominato il cliente; Kotil aveva detto allora che l’azienda aveva firmato un contratto per l’esportazione, con il primo aereo previsto per la consegna in sei mesi.

Resta un segreto la quantità e la variante scelta dal Niger; tuttavia, Kotil aveva detto ad aprile che l’azienda era molto vicina all’esportazione di 12 aerei Hurkus-C.

L’accordo di esportazione è importante per la Turchia perché dimostra che il paese può sviluppare aerei militari che soddisfano sia le esigenze nazionali che gli standard stranieri.

La Turchia è stata in primo piano nelle esportazioni di droni armati negli ultimi anni, ma ora si assiste alla vendita di un aereo con equipaggio, progettato e ingegnerizzato in Turchia. L’amministrazione Erdoğan sembra aver dato la priorità ai paesi africani nella sua ricerca di mercati alternativi. Questo è il secondo accordo rivelato dopo le visite di ottobre di Erdoğan negli stati africani. Il cantiere navale turco Dearsan Shipyard ha recentemente firmato un contratto con la Nigeria per costruire due navi da pattugliamento offshore.

L’Hurkus è un aereo biposto in tandem, ad ala bassa, monomotore a turboelica che è stato progettato come un addestratore di nuova generazione così come una piattaforma per eseguire missioni di combattimento di attacco leggero e di ricognizione armata.

L’Hurkus-C è una variante armata che può essere utilizzata per missioni di supporto aereo ravvicinato. È dotato di un sensore a infrarossi anteriore e ha un carico massimo di armi di circa 1500 kg. È in grado di decollare e atterrare su piste non preparate. Il principale vantaggio dell’Hurkus-C è che riduce il costo del potere aereo, in particolare nei teatri di conflitto a bassa intensità dove le minacce di guerra antiaerea sono trascurabili.

Tommaso Dal Passo