Ankara vuole entrare nel TTIP

47

USA – Boston. 13/05/14. Se la Turchia sarà esclusa dalle trattative di libero scambio tra Usa e Ue, prenderà in considerazione la rinuncia al contratto di unione doganale dell’Ue. A dirlo a Boston è stato un funzionario del ministero dell’Economia Turchia. Fonte Anadolu Agency

Il ministro turco dell’Economia Nihat Zeybekci, arrivato a Boston oggi per incontrare le controparti negli Stati Uniti, a Washington, nell’ambito del “Quadro strategico per la cooperazione economica e commerciale tra la Turchia e gli Stati Uniti” ritornerà sull’argomento. 

Nel corso di un ricevimento organizzato dal consolato generale della Turchia a Boston, prima dei colloqui ufficiali in programma per domani, Zeybekci ha sottolineato che la Turchia deve essere ammesso nel Partenariato transatlantico sul commercio e gli investimenti (Ttip) tra Ue e Usa. «Se la Turchia non è nell’accordo tra Stati Uniti e Unione europea, la Turchia può rinunciare all’accordo di unione doganale con l’Ue a causa degli ingenti danni subiti», ha detto Zeybekci. Spiegando che valuteranno i possibili effetti dell’accordo Ttip con la Turchia durante i colloqui ufficiali. Zeybekci ha detto che il suo paese non vuole rinunciare all’unione doganale con l’UE , ma che la Turchia dovrebbe essere inclusa nel campo di applicazione del nuovo accordo Ttip, ricordando che anche il primo ministro Recep Tayyip Erdogan aveva parlato con il presidente Barack Obama sulla questione.