Tunisia: milizie in espansione

84

TUNISIA – Tunisi. 25/07/13. Il Polo Democratico Modernista tunisino al-Qutb mette in guardia contro “l’espansione fenomenale di milizie”, ed esorta le forze politiche democratiche della Tunisia a mobilitarsi per chiederne lo scioglimento senza eccezione di queste milizie, in quanto viste come «grave minaccia al processo democratico e pacifico nel nostro Paese». Il Polo è considerata una forza politica di centro-sinistra e tra gli obiettivi, si legge nel sito, la sovranità del popolo palestinese: «Difendere la sovranità nazionale e di supporto movimenti di liberazione nazionale e la causa di priorità del popolo palestinese e il loro unico e legittimo rappresentante dell’OLP»

Secondo la testata Global Net (Gnet) il Polo Democratico è molto preoccupato per le modalità con cui questi gruppi si stanno espandendo. In una lettera di al-Qutb inviata alla testata si legge: «Indipendentemente dalla posizione di questi componenti in termini di fedeltà o di opposizione alla coalizione di governo, il denominatore comune che li unisce è la logica delle milizie, la via della violenza e della criminalità, e il loro tentativo far entrare il paese in una spirale di guerra civile, la distruzione della rivoluzione e del paese, minando gli attributi dello stato civile e la polizia repubblicana e calpestare lo stato di diritto».