Contagio Libia per la Tunisia

45

TUNISIA – Tunisi. 26/07/14. La Tunisia ha chiesto ai propri cittadini residenti in Libia di fare rientro in Tunisia quanto prima. Le autorità stanno disponendo un Consolato speciale per agevolare le pratiche per il rientro di propri connazionali in Libia. Fonte magharebia.com. Economia in crisi.

La Tunisia ha ricordato i suoi diplomatici in Libia di divulgare il messaggio ai connazionali ancora in Libia: «lasciare il paese travagliato». Un consiglio forzato visto quantosta succedendo in Libia. La Tunisia a causa della crisi libica rischia anche il tracollo economico, visto che a Tripoli molti lavoravano. Da tempo la Tunisia ha difficoltà a inserire i giovani nel mondo de lavoro e la Libia dunque era la porta verso la sopravvivenza. Adesso che si sta chiudendo la Tunisia dovrà fare fronte al sostentamento di nuovi disoccupati. 
Il ministero degli Esteri tunisino, il 16 luglio «ha deciso di ridurre i servizi consolari sia di Tripoli e Bengasi, e limitato ai servizi essenziali e urgenti».
La dichiarazione ha aggiunto, «nei prossimi giorni, verrà aperto un ufficio consolare con un servizi assicurativi per il bene della nostra comunità e per facilitare il loro ritorno in patria».
Ismail, allevatore di 41 anni, della periferia di Tripoli, ha detto che in Libia si vive malissimo a causa dell’escalation dei sanguinosi combattimenti tra le milizie, che lottano tra di loro per il potere e il denaro, e altri sono in guerra con il tutti per imporre la linea radicale.
«I nostri interessi e il nostro lavoro sono fermati, non c’è nulla in questo momento che possa farci pensare al meglio». Mohammed Abobridah, libero professionista a Tripoli, ha detto che la situazione non può essere modificata solo attraverso il dialogo tra le varie fazioni della Libia.
«La soluzione è quella di allontanarsi dalla partigianeria, la Libia è per tutti e di tutti, e possessori di armi devono abbandonare le armi e tornare ad ascoltare la voce della ragione e della logica, figli tutti della Libia».
Nel frattempo, la Tunisair ha cancellato tutti i voli per la Libia a causa dei rischi per la sicurezza.
Recentemente è stato rilascio un diplomatico e funzionario dell’ambasciata in Tunisia alla Libia dopo essere stato rapito in aprile da uomini armati.
Diversi lavoratori tunisini sono recentemente rientrati nel loro paese dalla Libia a causa dei rischi.