Tripoli blindata

50

LIBIA – Tripoli. Migliaia di miliziani “civili” sono stati spiegati a Tripoli per timore di rappresaglie nell’anniversario, il secondo,  della rivoluzione.

Il timore nasce per il totale fallimento della gestione politica che fino ad ora, secondo noti libiche, non ha portato a compimento le riforme promesse. Tra i timori gli scontri anti-governativi e un traboccamento della violenza jihadista da Algeria e Mali, ci sono centinaia di lavoratori espatriati in fuga prima della ricorrenza della rivoluzione in Libia che sarà il 15 febbraio. «Nessuno vuole essere in Libia il 15 febbraio- non è sicuro», ha dichiarato un operaio europeo nella capitale a The Scotsman.