Il re thailandese sta meglio

72

THAILANDIA – Bangkok 07/10/2014. L’ottataseienne Bhumibol Adulyadej, re di Thailandia, si sta riprendendo dopo un’operazione delicata subita d’urgenza domenica sera.

Secondo i mass media tailandesi, il monarca ha subito una cistifellectomia presso l’ospedale Siriraj di Bangkok, in cui era stato ricoverato il 3 ottobre. In un comunicato dell’Ufficio di presidenza della Casa Reale, letto in televisione, si apprende che: «L’operazione è stata condotta senza intoppi. Lo Stato di Sua Maestà dopo l’operazione è soddisfacente». Tra le visite effettuarte all’ospedale spiccano quelle del leader della giunta militare, il premier Generale Prayuth Chan-Ocha e l’ex primo ministro Yingluck Shinawatra, il cui governo è stato deposto dal colpo di stato guidato da Prayuth il 22 maggio. Le precarie condizioni di salute di Bhumibol lo hanno portato a diversi ricoveri e lo hanno costretto a ridurre le sue apparizioni pubbliche. L’erede al trono e unico figlio del re, il sessantaduenne principe Maha Vajiralongkorn, non ha ereditato la popolarità del padre: il nono sovrano della dinastia Chakri è venerato dalla maggioranza dei thailandesi come una figura quasi divina.