Sventato attentato in Uganda

74

UGANDA – Kampala. 14/09/14. Le forze di sicurezza ugandesi hanno sventato “un imminente attacco” pianificato da una cellula somala di Shebab, islamisti legati ad al Qaeda, fonte Ambasciata degli Stati Uniti a Kampala.

«Le autorità ugandesi hanno annunciato la scoperta di una cellula terroristica Shebab a Kampala», ha detto l’ambasciata in un comunicato. «Rimaniamo in stretto contatto con le nostre controparti ugandesi mentre l’inchiesta prosegue su quello che sembra essere stato la preparazione di un attacco imminente», l’ambasciata ha aggiunto.
Il portavoce della polizia ugandese Enanga Fred ha detto che la polizia aveva effettuato “arresti”. «Le forze di sicurezza in Uganda hanno sventato un tentativo di attacco terroristico contro uno dei suoi impianti. Abbiamo fatto degli arresti», ha detto senza ulteriori dettagli.
«In questa fase non siamo a conoscenza di obiettivi specifici, e le autorità ugandesi hanno rinforzato la sicurezza nei siti chiave, tra cui l’aeroporto internazionale di Entebbe», ha detto l’ambasciata.
L’Ambasciata degli Stati Uniti aveva lanciato un avvertimento il lunedi contro la possibile vendetta Shebab dopo la morte del leader Ahmed Abdi Shebab Godane, ucciso da un attacco americano nei pressi di Mogadiscio. Inoltre, il Ministero degli Affari Interni ugandese ha detto che l’immigrazione ha portato una mattina «operazione contro i clandestini in diversi distretti di Kampala» 69 persone arrestate la cui nazionalità non è specificata. Non è noto se questi arresti sono collegati allo sventato attacco terroristico. L’Uganda è un fornitore leader di truppe alla forza dell’Unione africana in Somalia (AMISOM). Shebab, che hanno rivendicato la responsabilità per alcuni recenti attentati in Kenya, Gibuti e in Somalia e hanno già colpito l’Uganda passato.