Metalli preziosi nel mirino di Tashkent

44

UZBEKISTAN – Tashkent. 04/10/14. Il Dipartimento per la lotta fiscale e i crimini legati al riciclaggio di denaro presso l’ufficio del procuratore generale uzbeko hanno aumentato i controlli interni e inasprito le leggi nel Paese nella lotta contro il riciclaggio di proventi criminali e di finanziamento del terrorismo.

Le modifiche riguardano le persone impegnate in operazioni con metalli preziosi e pietre. Secondo le modifiche, dal 1 ottobre le persone che effettuano operazioni con metalli preziosi e pietre devono prendere misure per controllare i loro clienti, che offrono operazione una tantum del valore di oltre 300 volte il salario minimo. Attualmente, il salario minimo mensile in Uzbekistan è pari a 107.635 soums uzbeki (quasi 45 dollari a partire dal 3 ottobre). Pertanto, la verifica riguarderà le persone che dirigono l’acquisto di gioielli del valore di oltre $ 13,600. Tali misure dovrebbero comprendere sia i compratori e venditori di metalli e pietre preziose, così come i clienti esistenti.