Anche i tedeschi lasciano Tap?

41

AZERBAIJAN – Baku 05/06/2014. Il progetto per il gasdotto Tap è ancora valido nonostante la decisione di alcuni soci del consorzio di lasciarlo.

Secondo il sito web sulle fonti di energia Platts, Tap «riceverà il gas quando inizieranno le consegne da Shah Deniz II». La 540 miglia gasdotto porteranno fino a 700 miliardi di metri cubi di gas naturale all’anno dal giacimento di gas naturale di Shah Deniz al largo delle coste dell’Azerbaigian già nel 2019. Bp, che gestisce il progetto assieme a Socar, ha recentemente assegnato una serie di contratti per lo sviluppo della seconda fase del giacimento di gas. Total ha annunciato il suo ritiro dal progetto Shah Deniz II vendendo le sua azioni alla turca Tpao e dovrebbe essere seguito dala tedesca E.ON, che detiene una quota del 9 per cento in Tap.