Firmato accordo Tap-Defsa

83

AZERBAIJAN – Baku 06/7/13. Il consorzio Tap e l’operatore greco della rete del gas naturale (Defsa) hanno firmato un accordo il 3 lulgio in base al quale Defsa manuterrà la sezione greca del gasdotto, che attraverserà la Grecia settentrionale.

Il rappresentante greco della Tap, Rikard Scoufias, ha detto che l’accordo è stato concluso dopo nove mesi di negoziati.

Questo accordo rappresenta il primo vantaggio concreto per la Grecia dalla decisione del consorzio Shah Deniz di scegliere Tap per il trasporto di gas dall’Azerbaijan all’Europa.

Desfa e Tap coopereranno anche per l’interconnessione e l’interoperabilità delle due reti del gas naturale, come parte dell’accordo firmato la settimana precedente ad Atene. Circa due terzi del gasdotto Tap, circa 550 km, saranno sul suolo greco.

Gli operatori di Shah Deniz, Bp, Statoil, Socar, Total e altri, hanno annunciato ufficialmente 28 giugno a Baku che avevano scelto Tap per portare il gas azero verso l’Europa attraverso la Grecia, l’Albania e la Turchia, piuttosto che il progetto Nabucco West. I partner Tap sono la Svizzera Axpo Holding Statoil e la tedesca E.ON Ruhrgas.

Nel frattempo, la Socar ha annunciato il 15 giugno di aver avviato colloqui con il governo greco per l’acquisto di Defsa, dopo essere stato l’unico offerente in una gara d’appalto non andata a buon fine. «La procedura di gara per la privatizzazione della DESFA è finita e Socar ha ora avviato colloqui con il governo greco» ha detto il presidente Socar Rovnag Abdullayev alla Reuters.