Tanap porterà lavoro in Turchia

67

TURCHIA – Ankara. 28/02/14. L’Economia turca avrà grandi benefici dal progetto del gasdotto che trasporterà il gas azero in UE e che offrirà all’Unione europea un’alternativa alle forniture russe. Fonte ministro dell’Energia turca.

Il progetto del gasdotto che porterà il gas naturale azero verso l’Europa attraverso la Turchia creerà cinquemila posti di lavoro turchi. Fonte Anadolu Agency. Il progetto consentirà anche di accrescere le economie nazionali e locali nelle aree attraversate dal gasdotto per un valore di 30 miliardi. La Trans Anatolia Natural Gas Pipeline, Tanap, trasporterà il gas naturale da Shah Sea campo dell’Azerbaijan 2 attraverso la Turchia in Europa fa partire dal 2018. Il progetto ha un’importanza strategica per l’Europa, che farà diminuire la dipendenza europea dall’energia russa fornito da Gazprom, colosso russo del gas e diversificare le rotte energetiche. Il gasdotto creerà a circa 5.000 posti di lavoro in 21 distretti turchi e verranno spesi 30 miliardi dollari nei prossimi quattro anni, soprattutto per le attività di costruzione, ha riferito il ministro dell’Energia turco Taner Yildiz, ieri, nel corso di una conferenza stampa ad Ankara. La parte turca del gasdotto sarà lungo 1.800 km di lunghezza e due milioni di tonnellate di tubi in acciaio. Sei fra i 18 fornitori di tubazioni in acciaio sono turche e quindi ci saranno nuovi posti di lavoro.

La Turchia riceverà sei miliardi di metri cubi di gas naturale, mentre 10 miliardi di metri cubi, pari all’1,5 per cento del consumo totale in Europa, affluiranno verso l’Europa. «La Turchia aumenterà la sua partecipazione nel progetto di circa il 30 per cento con l’acquisto di azioni delle altre parti interessate, come British Petroleum – BP , gas azero azienda – Socar e la Statoil norvegese», ha chiosato il ministro.