Niente gas per il Tajikistan

92

TAJIKISTAN – Dushanbe. 22/12/13. Per la terza volta in 12 mesi, le autorità dell’Uzbekistan e del Tagikistan non sono d’accordo sulle condizioni di fornitura del gas uzbeko al Tajikistan.

Nel 2013 il Tagikistan aveva cominciato l’anno asserendo che non erano stati stipulati nuovi accordi con l’Uzbekistan. Tashkent come è accaduto negli anni precedenti, ha smesso la fornitura di carburante al paese. Il contratto di fornitura è scaduto e non c’è una base contrattuale per ulteriori consegne fanno sapere dall’Uzbekistan. Le autorità tagike ritengono che la firma di un nuovo contratto, invece, non è arrivata per motivi politici. Oltre alla cessazione delle forniture di gas attraverso il gasdotto proveniente dall’Uzbekistan è praticamente impossibile la fornitura di gas naturale liquefatto verso il Tagikistan. Secondo i rapporti ufficiali, prima del nuovo anno, il governo uzbeko ha imposto un divieto di transito di gas naturale liquefatto attraverso il territorio del paese. A motivare le ragioni del divieto il pericolo ambientale ma, secondo la testata dw.de in realtà il divieto di transito di gas liquefatto interesserà solo il Tagikistan.
Tagiki e uzbeki negoziano i contratti per il gas, almeno una volta all’anno. Il 2012 non ha fatto eccezione: la questione del gas è stata discussa tre volte – prima a gennaio e poi in aprile, e, infine, nel mese di dicembre. Il Tagikistan da tempo vorrebbe sostituire il fornitore di gas ma non ci è riuscito. La Banca Mondiale sta valutando il primo progetto per la costruzione della diga di Rogun, se realizzata sarà la più alta al mondo 335 metri di altezza. L’Uzbekistan attualmente ha il monopolio nella fornitura di gas verso il Tagikistan e non vuole la diga che comprometterebbe la fornitura di acqua all’Uzbekistan. I volumi di produzione nazionale di Dushanbe sono piccole e coprono solo circa il 2 per cento della domanda totale di idrocarburi. Dushanbe da diversi anni ha dato alle aziende energetiche i diritti per esplorare giacimenti di petrolio e gas nel paese, senza risultati.