TAIWAN. Pechino invade lo spazio aereo di Taipei

213

L’Aeronautica militare cinese ha condotto una serie di esercitazioni nella regione del Mar Cinese Meridionale nelle ultime settimane, comprese manovre nella zona di identificazione della difesa aerea di Taiwan, Adiz, che vengono ritenute come una campagna di pressione contro Taipei.

Velivoli dell’Esercito Popolare di Liberazione hanno volato vicino alle isole Pratas occupate da Taiwan nel Mar Cinese Meridionale due volte la scorsa settimana, ha detto il ministero della difesa di Taiwan su Twitter, ripreso da Rfa. E il 24 febbraio, la televisione statale China Central Television, Cctv, ha detto che 10 o più bombardieri appartenenti al PLA Southern Theater Command Naval Air Force hanno effettuato esercizi di assalto marittimo e attacco marittimo dopo le festività del Nuovo Anno Lunare a metà febbraio.

La trasmissione di Cctv non ha specificato il luogo di queste manovre, ma il Southern Theater Command è responsabile della regione del Mar Cinese Meridionale, e le sue forze operano regolarmente nella zona. I voli del Pla vicino alle isole Pratas e Taiwan sembrano servire gli interessi politici di Pechino nello stretto di Taiwan. Il partito comunista cinese sostiene che Taiwan fa parte del suo territorio da annettere con la forza, se necessario.

Il ministero della Difesa Nazionale di Taiwan pubblicizza regolarmente le incursioni degli aerei del Pla nella parte sud-occidentale della Adiz di Taiwan, una zona tra le isole Pratas e la terraferma taiwanese. Il Pla ha operato nella Adiz di Taiwan quasi ogni giorno almeno da settembre. Queste operazioni il più delle volte coinvolgono solo uno o due aerei, ma occasionalmente sono molto più consistenti.

Le isole Pratas, che si trovano a circa 170 miglia nautiche a sud-est di Hong Kong, sono composte dall’isola Pratas e da diversi elementi sottomarini e sono rivendicate sia da Taiwan che dalla Cina. Le esercitazioni aeree della Cina potrebbero essere destinate a sondare le difese di Taiwan e testare le sue risposte; un giorno la Cina potrebbe cercare di occupare le isole per costringere Taiwan all’unificazione o come parte di uno sforzo per rafforzare il controllo sul Mar Cinese Meridionale.

Nove caccia PLA e aerei di intelligence elettronica sono entrati nella Adiz di Taiwan venerdì scorso, e sabato, 11 caccia Pla, aerei antisommergibile e bombardieri sono entrati nella Adiz di Taiwan come parte di un esercitazione annuale congiunta.

Da notare che molti degli aerei cinesi che presenti nella Adiz di Taiwan sono aerei da guerra antisommergibile; Usa, Giappone, ad esempio, sono tra i migliori nel settore della guerra sottomarina, in quel quadrante, quindi il Pla potrebbe cercare di aumentare le capacità per la guerra antisommergibile.

Alcune delle recenti manovre del Pla sono sembrate orientate a rispondere alla presenza delle forze statunitensi nella regione. Alla fine di gennaio, gli aerei del Pla hanno simulato attacchi contro il gruppo d’attacco della portaerei Uss Theodore Roosevelt, che è entrato nel Mar Cinese Meridionale il 23 gennaio, riporta il Financial Times. Secondo il ministero della Difesa Nazionale di Taiwan, 13 aerei cinesi sono entrati nella Adiz di Taiwan il 23 gennaio, e 15 il 24 gennaio.

Il 24 febbraio, Global Times ha riferito che le recenti esercitazioni dei bombardieri della Pla Southern Theater Command Naval Air Force sono arrivate in un momento in cui i paesi al di fuori della regione, compresi gli Stati Uniti e la Francia, stavano facendo “provocazioni” nel Mar Cinese Meridionale.

I gruppi di portaerei statunitensi e altre risorse navali hanno navigato attraverso lo stretto di Taiwan e il Mar Cinese Meridionale diverse volte negli ultimi due mesi, come fatto con la Fonop, operazione di libertà di navigazione, della USS Russel nelle isole Spratly il 17 febbraio. Con l’aumento delle tensioni, anche altri paesi come Francia e Regno Unito stanno inviando forze nella regione.

All’inizio di febbraio, il ministro della Difesa francese ha confermato che un sottomarino nucleare d’attacco aveva recentemente completato un pattugliamento nel Mar Cinese Meridionale. Inoltre, la scorsa settimana Naval News ha riferito che una nave d’assalto anfibia e una fregata francesi transiteranno nel Mar Cinese meridionale due volte quest’anno.

E a dicembre 2020, Kyodo News ha riferito che la marina britannica sta progettando di inviare un gruppo d’assalto di portaerei in Asia per esercitazioni congiunte con le forze statunitensi e giapponesi.

Luigi Medici