TAIWAN. Oltre duemila i pattugliamenti del PLA nel 2019

124

Nuova esercitazione militare cinese sui cieli e nelle acque antistanti Taiwan. Un gruppo di aerei militari cinesi ha volato vicino alla punta più meridionale di Taiwan il 23 gennaio, dopo che il presidente Tsai Ing-wen attaccato Pechino dicendo che l’isola era un Paese indipendente.

Secondo il ministero della Difesa di Taiwan, la formazione, che comprendeva un aereo radar KJ-500 e un bombardiere H-6, è passata attraverso la Manica di Bashi, vicino all’isola Orchidea di Taiwan, in rotta verso l’Oceano Pacifico occidentale. Non ha detto quanti aerei erano coinvolti, ma ha detto che erano decollati da diverse basi aeree della Cina meridionale.

«Sono tornati alle loro basi aeree dal loro percorso di volo mattutino dopo un’esercitazione a lungo raggio», ha detto il Ministero in una dichiarazione, riporta Scmp

Le forze armate di Taiwan rimarranno in massima allerta anche durante le vacanze del Capodanno lunare, che inizia il 24 gennaio: «Non c’è nessuna festività per la sicurezza nazionale», si legge nel comunicato della Difesa. 

L’esercitazione del Pla è arrivata appena una settimana dopo che Tsai ha detto, il 15 gennaio, che Pechino doveva affrontare la realtà dell’indipendenza di Taiwan.

«Non abbiamo bisogno di dichiararci uno Stato indipendente (…) Siamo già un Paese indipendente e ci chiamiamo Repubblica di Cina, Taiwan», aveva detto in un’intervista alla Bbc Tsai, dopo aver vinto le recenti elezioni con 8,2 milioni di voti.

Nel suo discorso dopo la vittoria, ha promesso di continuare a resistere alle intimidazioni di Pechino, rafforzando al tempo stesso le difese di Taiwan, anche attraverso lo sviluppo di un maggior numero di attrezzature militari, compresi i sottomarini. 

In risposta a Tsai, l’Ufficio affari taiwanesi di Pechino, aveva detto: «Attacchiamo e contrastiamo fermamente le varie forme di indipendenza di Taiwan e le attività separatiste per mantenere la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan».

Negli ultimi quattro anni Pechino ha aumentato la pressione sull’isola organizzando circa 2.000 pattugliamenti all’anno nei pressi dello stretto di Taiwan.

Lucia Giannini