TAIWAN. Con le portaerei USA bloccate da COVID-19, Pechino intensifica le manovre militari

255

La marina cinese sta conducendo esercitazioni, inviando le sue due portaerei attraverso lo stretto di Taiwan, nel Mar Cinese Meridionale e nel Pacifico, mentre le marine statunitensi e taiwanesi stanno affrontando le epidemie di coronavirus a bordo delle loro navi. Il Liaoning e lo Shandong, le due portaerei cinesi, sono state entrambe in servizio attivo per la maggior parte di marzo e aprile, organizzando esercitazioni e crociere.

La Liaoning insieme a diverse navi di scorta nel suo convoglio il mese scorso ha navigato avanti e indietro lungo lo stretto di Taiwan e al largo della costa pacifica dell’isola. La scorta del Liaoning comprendeva almeno due cacciatorpediniere lanciamissili, due fregate e una nave di rifornimento e ha attraversato lo Stretto di Taiwan due volte, secondo i ministeri della difesa di Taiwan e del Giappone. Ha anche attraversato il canale di Bashi, a sud di Taiwan.

Il Liaoning è stato dispiegato nel Mar Cinese Meridionale e più lontano nel Pacifico occidentale dopo aver navigato nelle acque litoranee di Taiwan, riporta Asia Times

Gli oltre 2.500 marinai e piloti a bordo avrebbero effettuato esercitazioni intensive durante le quali sono stati divisi in due gruppi e si sono scontrati in finti combattimenti aerei e di superficie con decolli e atterraggi notturni di caccia e hanno anche coordinato pattuglie e missioni di ricognizione. La nave è ora tornata al porto di Qingdao, nel nord della Cina. 

Lo Shandong, nave gemella in servizio da dicembre 2019, ha navigato nel Mar Cinese Orientale e nel Mar Giallo ad aprile. Le operazioni contemporanee delle due portaerei più o meno nello stesso momento, e molto distanti, starebbero a volere dire che la marina cinese è pronta al combattimento e indenne da Covid-19.

Quando il Liaoning ha superato Taiwan, il coronavirus altamente contagioso si è diffuso anche a bordo della Panshih, la più grande nave da guerra di Taiwan. 

Il Global Times, in quei giorni, riportava che la marina militare cinese potrebbe essere l’unica marina asiatica ancora in grado di inviare grandi navi da guerra: le portaerei americane che un tempo erano dispiegate nella regione indopacifica, la John C Stennis, la Carl Vinson e la Ronald Reagan, sono state tutte colpite dal Covid-19 e sono ora alla fonda negli States. 

Tommaso dal Passo