TAIWAN. Aumentano le intrusioni di aerei cinesi durante le manovre militari

52

Dieci aerei militari cinesi hanno violato la zona di identificazione della difesa aerea di Taiwan (ADIZ) mentre Taiwan ha concluso le sue esercitazioni annuali Han Kuang la scorsa settimana, secondo il ministero della Difesa nazionale.

Secondo quanto riporta la Cna, sei J-16 e due jet da combattimento J-11 sono entrati nello spazio aereo tra Taiwan e le isole Dongshan, mentre un aereo da ricognizione Y-8 e un aereo da guerra antisommergibile Y-8 hanno volato a sud-est di Taiwan prima di tornare indietro. L’aeronautica di Taiwan ha risposto facendo decollare gli aerei per monitorare i velivoli cinesi, emettendo avvertimenti radio e mobilitando i mezzi di difesa aerea, procedura standard nel rispondere a queste intrusioni.

Venerdì scorso è stato il quindicesimo giorno consecutivo di intrusioni Adiz da parte di aerei cinesi, con Taiwan che ha concluso le sue esercitazioni militari annuali Han Kuang, secondo i dati del ministero.

Il più alto numero di aerei cinesi entrati nella Adiz di Taiwan in un giorno è stato di 28, segnalato il 15 giugno, mentre fino a 19 aerei sono stati registrati il 5 settembre. Il Ministero ha istituito una sezione dedicata sul suo sito web il 17 settembre 2020 per rilasciare i rapporti di intrusione degli aerei militari cinesi.

Quest’anno, Taiwan ha iniziato le esercitazioni Han Kuang l scorsa settimana, mobilitando i jet da combattimento di stanza nella parte occidentale dell’isola per volare nella parte orientale. Poi, un’esercitazione di atterraggio e decollo di emergenza di aerei militari si è tenuta per la prima volta su una strada standard nella contea di Pingtung, come parte di uno scenario in cui una base aerea nella contea era stata attaccata.

Nell’ultimo giorno delle esercitazioni di Han Kuang, l’aeronautica ha testato le capacità di contrattacco dei jet da combattimento di difesa costruiti a Taiwan, mentre la Tian Dan della Marina, una fregata con missili guidati della classe Cheng Kung, è stata schierata per condurre missioni di sorveglianza e ricognizione insieme ad altre navi della marina.

Maddalena Ingrao