TAIWAN. A ottobre partono i test operativi del nuovo sottomarino di Taipei

444

Il primo sottomarino di fabbricazione nazionale di Taiwan sarà sottoposto a test portuali il mese prossimo e la consegna alla Marina è prevista per il prossimo anno.

Stando a Taiwan News, l’ammiraglio Huang Shu-kuang, Capo di Stato maggiore e coordinatore del programma Indigenous Defense Submarine, ha invitato Stati Uniti, Giappone e Filippine a istituire un meccanismo di segnalazione congiunto con Taiwan per contrastare la crescente minaccia militare della Cina. Huang ha anche rivelato che il primo sottomarino prodotto a Taiwan dovrebbe iniziare i test di accettazione in porto il 1° ottobre e sarà consegnato alla Marina nel 2024.

Huang ha affermato che Taiwan si sta concentrando sulla difesa di due posizioni strategiche, vale a dire le acque nord-orientali al largo di Taiwan e il Canale Bashi. Ha predetto che se la Cina avesse lanciato un attacco importante, Pechino probabilmente avrebbe fatto affidamento sulla Russia per inviare la sua marina nel Mar Cinese Orientale per respingere il Giappone e gli Stati Uniti.

«Vorranno isolare Taiwan e porre fine all’invasione il prima possibile», ha avvertito Huang. Ha aggiunto che «Taiwan non può essere circondata dalla Cina da tutti i lati. Altrimenti saremo condannati» ha poi aggiunto.

L’ammiraglio ha indicato che questo è il motivo per cui i sottomarini costruiti nel paese saranno fondamentali per ostacolare i piani della Cina di accerchiare Taiwan. Ha detto che i test sul primo sottomarino locale inizieranno a settembre e se Taiwan riuscirà ad espanderlo con una flotta di sottomarini, sarà in grado di dissuadere la marina cinese dall’entrare nelle due principali vie navigabili, impedendo così qualsiasi tentativo di bloccare Taiwan.

Per quanto riguarda la tempistica per il primo prototipo di sottomarino, Huang ha affermato che sarà testato il 28 settembre. Seguiranno i test di accettazione in porto che inizieranno il 1 ottobre e dovrebbero terminare il 1 aprile 2024.

Huang ha affermato che la fase successiva saranno i test di accettazione in mare, ma ha affermato che non esiste una tempistica fissa per questa fase poiché si tratta del primo sottomarino prodotto localmente a Taiwan. Per quanto riguarda la consegna alla Marina, Huang ha detto: «Speriamo di consegnarla alla Marina entro il prossimo anno».

L’ammiraglio ha spiegato che il sottomarino diesel-elettrico sarà armato con siluri MK-48 e che in futuro ne verranno costruiti altri sette, che si aggiungeranno ai due esistenti, per una flotta totale di 10 sottomarini. Anche se le navi da guerra cinesi raggiungessero le acque al largo della costa orientale di Taiwan, Huang ha affermato che questa flotta potrebbe interrompere le linee di rifornimento della marina cinese.

Impedendo alla Cina di circondare Taiwan o di mantenere una posizione d’assedio, si impedirà effettivamente alla Cina di avvicinarsi alla “prima catena di isole”. Huang ha sottolineato che in un simile scenario, il Giappone, gli Stati Uniti e le nazioni amiche avranno più spazio operativo per sostenere Taiwan.

«Più si protrae un attacco, peggio sarà per la Cina, perché è più probabile che il mondo, compreso il Giappone, intervenga», ha aggiunto l’Ammiraglio.

Maddalena Ingrao

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/