Ferrovie svizzere per Baku

55

AZERBAIJAN – Baku. 16/02/14. La Società svizzera Stadler si appresta a realizzare l’officina e carrozzeria per il trasporto in Ganja (365 km ad ovest da Baku), fonte Ferrovie CJSC.

Secondo Azmamedov, numero uno delle ferrovie, la costruzione di impianti per le carrozze consentirà la costruzione e ricostruzione di vagoni per i passeggeri. Attualmente a causa della mancanza di una infrastruttura necessaria per la ricostruzione delle carrozze in Azerbaijan, Ferrovie CJSC le manda all’estero e in particolare in Ucraina e in Russia. Secondo Azmamedov , un incontro tra i rappresentanti della CJSC e la società svizzera in cui saranno discussi i dettagli della cooperazione è prevista a breve.
Secondo Azmamedov, nel corso della riunione, le parti discuteranno i dettagli di ricevere vagoni passeggeri che saranno utilizzati dopo il lancio del nuovo oleodotto Baku-Tbilisi – Kars ( BTK ) ferrovia. Nel mese di ottobre 2014, si prevede di lanciare le prime carrozze di prova ai confini della Georgia con la Turchia, nel quadro del nuovo progetto ferroviario. La costruzione della linea ferroviaria Baku – Tbilisi – Kars è una delle parti principali del corridoio di transito del Caspio. Questo collegamento ferroviario sarà in grado di trasportare un milione di passeggeri e 6,5 milioni di tonnellate di carichi nella prima fase. In futuro, la capacità di BTK salirà a tre milioni di passeggeri e 20 milioni di tonnellate di carichi . La lunghezza totale della BTK è 826 km. Dopo aver messo in funzione la ferrovia, gli scambi reciproci tra l’Azerbaigian, la Georgia e la Turchia aumenterà in modo significativo con un volume totale stimato superiore a 10 miliardi di dollari l’anno.