La Svezia vuole la Georgia in Europa

42

GEORGIA – Tbilisi. 03/09/13. Georgia e Svezia prevedono di avere una cooperazione su larga scala nel corso dei prossimi 18 mesi. I rappresentanti di sette partiti degli otto parti parlamentari della Svezia stanno per arrivare in Georgia e incontrarsi con i membri di tutte le parti omonime rappresentate in Georgia.

La cooperazione tra i due Paesi è prevista sia a livello istituzionale tra i due Paesi sia a livello di commissioni e tra membri del parlamento.
Questo è stato concordato dai relatori degli organi legislatura della Georgia e della Svezia – David Usupashvili e Per Westerberg in una riunione, oggi. «Sette su otto parti parti presentate nel Parlamento svedese, che ‘è, più del 90 per cento, sostengono un’ulteriore espansione della UE. Essi si distinguono l’idea che i nuovi Paesi membri dell’UE possono diventare se soddisfano alcuni criteri. Svedese paese Parlamento grande l’attenzione per il partenariato orientale. Svezia insieme alla Polonia sono stati i primi Paesi a proporre questa partnership, «così sosteniamo lo sviluppo della cooperazione con le ex repubbliche sovietiche. Vorrei citare le parole dell’ex cancelliere tedesco Helmut Kohl, che diceva che tutti vogliono sentirsi protetti e sicuri, per fare questo bisogna stringere amicizia con chi ti è prossimo, e ti sentirai sicuro e amichevole quando ci sarà un adeguato sviluppo economico in quei Paesi», ha detto Westerberg.
La delegazione del Parlamento svedese è in Georgia per una visita di tre giorni. La delegazione incontrerà il primo ministro georgiano, il presidente, l’opposizione parlamentare e il Patriarca della Georgia.