Machar torna a Giuba

67

SUD SUDAN – Giuba 25/02/2016. Le truppe alleate di Riek Machar, ex capo dei ribelli e rivale del presidente Salva Kiir, saranno impiegate nella capitale a marzo per rafforzare l’accordo di pace.

Stando a fonti Onu riprese da Defence Web, sarà la prima volta che queste truppe saranno impiegate a Giuba dal dicembre 2013. Entrambe le parti hanno firmato un accordo di pace ad agosto 2015, e hanno deciso di condividere il governo a gennaio 2016. L’accordo è stato infranto più volte, e una relazione Onu du gennaio afferra che entrambi i leader sono colpevoli di atrocità. All’inizio di febbraio, Kiir ha rimesso Machar nel suo incarico di vice capo dello stato, alimentando le speranze di una svolta, dopo mesi di negoziati sul cessate il fuoco. Il 23 febbraio, è stato deciso che 1370 uomini del gruppo Splm-Io di Machar saranno impiegate a Giuba dal 1° marzo, secondo Festus Mogae, presidente della Commissione congiunta di monitoraggio dell’accordo: «Si è deciso (…) di portare 1370 uomini, di cui 700 della polizia, a Giuba (…) come compromesso» ha detto Mogae. Un portavoce di Machar ha confermato che l’ex ribelle dovrebbe tornare a Giuba durante «la prima settimana di marzo».