Rischio carestia in Sud Sudan

49

KENYA – Nairobi 02/08/2014. La Fao ha lanciato un appello per raccogliere 66 milioni di dollari per il Sud Sudan il 31 luglio, dicendo che c’è bisogno di fornire sementi, vaccini e attrezzature a due milioni di persone per scongiurare il crescente rischio di carestia.

«Le risorse sono ormai esaurite», si legge in un comunicato Fao, «L’Organizzazione ha consegnato, speso o impegnato tutti i fondi che ha ricevuto». Il conflitto fra governo e ribelli ha spinto più di 1,1 milioni di persone, più della metà dei quali bambini, fuori dalle loro case nel Sud Sudan. Quattro milioni di persone – più di un terzo della popolazione – si trova ad affrontare livelli emergenziali di insicurezza alimentare. Circa il 95 per cento della popolazione agricola del Sud Sudan, utilizza prodotti della pastorizia e della pesca per vivere, e la Fao ha speso 42 milioni di dollari fornendo a più di 1,2 milioni di persone colture vegetali e sementi, attrezzature per la pesca e vaccini per il bestiame. «La distribuzione dei kit fornisce i mezzi per aiutare i pescatori a pescare, gli agricoltori a piantare e i pastori a mantenere sano il loro gregge, che a sua volta mette latte, verdure, carne e pesce in tavola» ha detto il rappresentante della Fao in Sud Sudan, Sue Lautze. Il colera ha ucciso 109 persone in Sud Sudan dal mese di aprile, e Medici Senza Frontiere ha detto che le persone malnutrite sono più vulnerabili alla malattia.