Sud Africa, tregua nelle miniere

35

Sud Africa: La società mineraria Lonmin, al centro di una polemica dopo la morte di molti dei suoi dipendenti, ieri,  ha proposto un leggero aumento dei salari dei lavoratori, accettando un compromesso nel lungo braccio di ferro che si oppone ai minori al lavoro.

Il segretario generale dell’Unione nazionale dei minatori (NUM), Frans Baleni, ha detto che la società ha offerto un aumento salariale per i principianti minori 575-687 dollari al mese, mentre gli scioperanti chiesto 1.500 dollari. Il presidente Jacob Zuma dovrebbe annunciare finalmente misure per affrontare la crisi del settore minerario, ieri il Presidente ha informato il governo sul processo di stabilizzazione progetto minerario. Il governo potrebbe anche agire contro l’ex leader della Lega giovanile dell’African National Congress (ANC), Julius Malema nonché contro i sostenitori delle lotte sindacali.