STRISCIA DI GAZA. Creata la Polizia Turistica

47

Negli ultimi mesi, la Striscia di Gaza ha assistito a un aumento dei concerti e degli eventi musicali, con il ministero dell’Interno gestito da Hamas che ha concesso più permessi ai proprietari di strutture turistiche e alberghiere per organizzarli, nonostante le critiche di alcuni estremisti e gruppi salafiti.

Il comandante della polizia nella Striscia di Gaza, generale Mahmoud Salah, ha annunciato il 23 agosto la decisione del ministero dell’Interno di istituire una forza di sicurezza denominata “polizia del turismo” per proteggere le strutture turistiche e di intrattenimento nell’enclave costiera.

L’annuncio è arrivato durante un incontro di Salah con i rappresentanti del Comitato palestinese per i ristoranti, gli alberghi e i servizi turistici e i proprietari di strutture turistiche nella Striscia di Gaza.

Salah ha esortato i proprietari di queste strutture a cooperare con le autorità di sicurezza per garantire il successo della missione di questa nuova forza di polizia. Ha sottolineato che le forze di polizia stanno esercitando i massimi sforzi per perseguire i fuorilegge che attaccano o tentano di danneggiare le strutture turistiche all’interno della Striscia di Gaza.

Nelle ultime settimane, diverse strutture turistiche e ristoranti nella Striscia di Gaza hanno subito minacce e attacchi da parte dei militanti in occasione dello svolgimento di concerti aperti ad un pubblico misto, riporta Al Monitor.

Il 25 luglio, un concerto a ovest di Gaza City, ha scatenato molte polemiche: una cantante donna si è esibita in presenza di un grande pubblico maschile, rompendo con i costumi e le tradizioni prevalenti a Gaza; il 5 agosto, cinque individui sconosciuti hanno attaccato uno dei siti turistici più lussuosi di Gaza. La bomba ha fatto crollare parte del muro che circonda il sito turistico sul mare. Gli assalitori volevano impedire lo svolgimento di un concerto con pubblico di entrambi i sessi.

La polizia di Gaza ha dichiarato che tutti i preparativi tecnici sono in corso per permettere alle forze di polizia del turismo di iniziare presto a svolgere i loro compiti di protezione delle strutture turistiche e di intrattenimento e che gli autori dei due attentati erano stati arrestati.

Altro obiettivo dietro l’istituzione della forza di polizia è quello di affrontare molti dei problemi tecnici e procedurali del settore del turismo e del divertimento nella Striscia di Gaza. Le strutture turistiche e d’intrattenimento cercheranno protezione tramite la polizia del turismo e passeranno attraverso l’organizzazione per ottenere i permessi per organizzare e tenere alcune attività ed eventi.

Lucia Giannini