STATO ISLAMICO. Daesh apre la filiale terrorista in Iran, Fars A’maq e compie un attentato: 20 morti e 40 feriti

105

Alle 17:39 del 26 ottobre, ora italiana, la social sfera di lingua araba vicino al mondo jihadista dava la notizia di un attacco armato contro una moschea sciita nella città iraniana di Shiraz, la quinta città più grande del Paese.

Da subito on line sono stati postati i video delle telecamere di sicurezza che mostrano due uomini armati di fucile che cominciano a sparare. Secondo le autorità locali gli attentatori, tre in tutto, erano stranieri, non iraniani, e  hanno attaccato il luogo di culto Shāh Chérāgh. Due uomini sono stati arrestati e uno è in fuga. 

Secondo testimoni oculari e fonti locali, i terroristi sono arrivati al tempio di Shāh Chérāgh in auto, sono entrati dalla nona porta (simbolo esoterico dell’accesso verso gli Inferi)  e hanno attaccato i pellegrini. Le forze iraniane hanno arrestato due terroristi contemporaneamente, mentre il terzo quello che è fuggito e sarebbe anche l’autore dell’uccisione 20 persone e del ferimento di 40. 

Sempre fonti locali hanno indicato che il terrorista ha iniziato il suo attacco prendendo di mira alcuni poliziotti iraniani e guardie del santuario, uccidendo e ferendo alcuni di loro. Le fonti hanno aggiunto che il terrorista ha preso d’assalto la piazza del santuario sciita e ha iniziato a sparare con il suo fucile contro gli assembramenti all’interno del santuario.

Alle 21 e 47 del 26 ottobre, Daesh ha rivendicato l’attentato firmandosi come ramo in Farsi dell’agenzia di stampa A’Maq. Come a dire che Daesh ha dato vita in Iran nella provincia di Fars in Iran ad una sua provincia. 

Il comunicato, infonotizia, Daesh in effetti presenta alcune anomalie rispetto al testo usuale svelto dallo Stato Islamico, come l’indicazione della data che non è in linea con il calendario arabo, ma iraniano, inoltre vi sarebbero alcuni errori in lingua farsi e infine la grafica utilizzata per A’Maq è una delle più vecchie dell’agenzia stampa di Daesh. 

Non solo, a testimonianza che l’Iran diventa un ramo importante per Daesh la pubblicazione di  una grafica da parte di una casa di produzione affiliata a ISIS al-Azaim,in cui il portavoce nella provincia del Khurasan – Afghanistan, saluta l’attacco a Shiraz, in Iran e si complimenta con il gruppo. 

Ricordiamo che questo è il terzo grande attacco di Daesh in Iran. 

Redazione