STATI UNITI. Gli ICBM nordcoreani possono mettere in crisi la difesa missilistica USA

106

La Commissione congressuale sulla postura strategica degli Stati Uniti, Ccsp, ha pubblicato un rapporto in cui indica che la Corea del Nord sta accelerando lo spiegamento di una quantità significativa di missili balistici intercontinentali, Icbm, a un livello tale da mettere in discussione l’efficacia del sistema di difesa missilistico americano. La Commissione ha inoltre sottolineato la necessità che gli Stati Uniti si preparino alla possibilità di conflitti nucleari che coinvolgano sia Cina che Russia.

Stando al Dong a Ilbo, il Ccsp ha pubblicato un rapporto che valuta la preparazione degli Stati Uniti alle minacce strategiche provenienti da Corea del Nord, Cina, Russia, Iran e altri e ha offerto raccomandazioni per misure di risposta. Questa Commissione bipartisan è stata istituita nel 2022 ai sensi della legge sull’autorizzazione della difesa nazionale.

Nel rapporto, il Ccsp afferma che la Corea del Nord continua ad espandere e diversificare le sue forze nucleari, aumentando la minaccia per gli alleati degli Stati Uniti. La valutazione evidenzia anche l’attenzione della Corea del Nord nel mantenere la forza militare tradizionale per avere un impatto significativo sulla Corea del Sud, sviluppando contemporaneamente la tecnologia ICBM a lungo raggio. La Commissione ha inoltre sottolineato l’obiettivo della Corea del Nord di garantire la sicurezza a lungo termine per il regime Kim e di mantenere un’influenza militare dominante sulla penisola coreana attraverso queste strategie.

La Commissione prevede crescenti minacce da parte di Cina e Russia nel periodo 2027-2035. La conclusione è che «si prevede che la Cina raggiunga una quasi parità numerica con gli Stati Uniti per quanto riguarda le testate nucleari dispiegate entro la metà degli anni ’30». Inoltre, il CCSP ha osservato che la Russia detiene attualmente il più grande arsenale nucleare del mondo.

La Commissione ha affermato che l’ordine internazionale guidato dagli Stati Uniti è minacciato dai regimi autoritari cinese e russo, sottolineando la necessità che gli Stati Uniti e i loro alleati si preparino per potenziali conflitti simultanei con Russia e Cina. Reuters ha osservato che questa posizione è in contrasto con quella del presidente La posizione di Joe Biden secondo cui l’attuale arsenale nucleare statunitense è adeguato per scoraggiare le forze combinate russe e cinesi.

Tommaso Dal Passo

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/