Stati Uniti e Cina, i principali mercati per i vini peruviani nel 2012

42

PERU’ – Lima. L’Associazione Esportatori Peruviana (Adex) ha comunicato che il 76,3 per cento delle esportazioni di vino è stato spedito verso gli Stati Uniti e la Cina tra il gennaio e l’ottobre 2012; l’export totale su 22 mercati internazionali ammonta a 563mila dollari, dato in crescita del 5,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2011.

Gli Stati Uniti sono la destinazione principale con 314mila dollari, che rappresentano il 55,7 per cento del totale delle esportazioni di vino peruviano, nonostante si sia registrato un calo del 20,5 per cento rispetto allo stesso periodo del 2011 (395mila dollari). La Cina è al secondo posto con l’acquisto di 115mila dollari nello stesso periodo, che rappresentano il 20,5 per cento delle spedizioni totali con un aumento del 49,5 per cento rispetto alle acquisizioni del 2011 (77mila dollari). Altri mercati importanti sono il Giappone (34mila dollari), Canada (21mila dollari), Germania (21mila dollari), Costa Rica, Svizzera, Hong Kong, Belgio e El Salvador, per un totale di 22 destinazioni sparse per il mondo. I principali esportatori di vini peruviani nel periodo sono stati Bodegas Tabernero, Santiago Queirolo, Viña Tacama, Qeros Perù, Bodegas Vista Alegre, Viña Ocucaje, tra gli altri, per un totale di 19.