STATI UNITI D’AMERICA. Sono scomparse le munizioni dal mercato

85

Negli Stati Uniti, sembrano scomparse le munizioni per le armi da fuoco. Mentre l’America vive un periodo di incertezza e disordini sociali, il numero di armi da fuoco che vengono acquistate sale ma non sembrano esserci abbastanza munizioni per tutti. La mancanza di fornitura di munizioni sta causando problemi a molti dei sette milioni di nuovi proprietari di armi nel paese, così come per gli americani più esperti con armi da fuoco da alimentare.

Mentre la speculazione continua a far germogliare voci di scorte nascoste e di dipendenti della distribuzione che tengono tutte le munizioni per sé, tali dicerie sono apparentemente inevitabili in un momento in cui molte aziende e rivenditori di munizioni sono in arretrato da tre settimane a nove mesi. A far luce sulla questione è il presidente di Vista Outdoor, Jason Vanderbrink, che supervisiona le divisioni munizioni Federal Premium Ammunition, CCI, Speer e Remington.

Secondo quanto riporta Outdoor Life e il blog War on the Rocks, l’improvviso calo della disponibilità di munizioni è legato alle esigenze del consumatore che confliggono con il ritmo di produzione normalizzato: «Durante l’amministrazione Trump, per tutte le aziende di munizioni, è stato un business difficile. L’industria era in eccesso di capacità e questo ha portato le aziende a non investire nell’espansione o ad astenersi dalle spese di capitale che potrebbero essere necessarie».

A seguito della pandemia e di numerosi atti di disordini civili negli ultimi anni della presidenza Trump, tuttavia, la domanda di munizioni e armi da fuoco ha avuto un picco, creando un problema per un’industria che alla fine aveva iniziato a rallentare o limitare la produzione a causa della saturazione eccessiva, che al momento dell’impennata della richiesta non era preparata.

A peggiorare le cose, i regolamenti ambientali, l’outsourcing e altri fattori hanno reso le materie prime più difficili da trovare: dal piombo all’ottone.

Il mercato dell’ottone per la maggior parte sta vedendo una domanda senza precedenti, non solo nel mercato delle munizioni, l’ottone è una merce difficile da acquisire adesso e ogni proiettile che qualsiasi azienda di munizioni produce, per la maggior parte, ha ottone al suo interno.

Potrebbe passare un po’ di tempo prima che la produzione torni a livelli tali da soddisfare la domanda e con l’amministrazione Biden che vuole premere sul controllo delle armi, l’incertezza è ancora una volta il fattore trainante per i consumatori.

Lucia Giannini