STATI UNITI. Colorado Springs in pole come base per lo Space Command

51

Il mese scorso l’Aeronautica Militare ha annunciato sei località finaliste nella gara per ospitare permanentemente il nuovo Comando Spaziale degli Stati Uniti. Questo indica che l’Aeronautica Militare sta per completare un processo di selezione già completato un anno fa, e poi riaperto a causa della pressione politica. 

Tra i sei finalisti ancora in esame, riporta Military Times, una località si trova chiaramente al di sopra delle altre: Colorado Springs, sede provvisoria del Comando Spaziale degli Stati Uniti per almeno i prossimi sei anni. Colorado Springs è sempre stato il centro di gravità delle operazioni spaziali dell’esercito. 

Le ragioni più importanti per cui il nuovo comando dovrebbe essere posizionato a Colorado Springs sono dovute all’impatto sulla sicurezza nazionale; il precedente comando spaziale Usa è stato sciolto nel 2002. Da quell’anno, Cina e Russia hanno continuato a crescere in questo “dominio”, dimostrando la loro capacità di attaccare i satelliti, solo nell’agosto 2019, il presidente Trump ha annunciato la ricostituzione del Comando Spaziale degli Stati Uniti.

Con la rinnovata attenzione allo spazio come dominio bellico, il Comando Spaziale degli Stati Uniti ha una missione molto focalizzata sul monitoraggio, il controllo e la difesa delle risorse Usa nello spazio, oltre a lavorare in stretta collaborazione con altri comandi strategici critici per la difesa nazionale, come il North American Aerospace Defense Command, Norad, e il Comando Nord degli Stati Uniti, che hanno la base presso la Peterson Air Force Base a Colorado Springs. 

La cosa più importante è che il Comando Spaziale degli Stati Uniti è già a Colorado Springs con centinaia di milioni di dollari già investiti in nuove infrastrutture militari spaziali nella regione. Per io sostenitori di questa location, il trasferimento del Comando Spaziale degli Stati Uniti dall’attuale sede di Colorado Springs e l’allontanamento dagli altri simili comandi militari essenziali avrebbe il reale potenziale di interrompere le operazioni, interferire con la missione e mettere a rischio la sicurezza nazionale statunitense.

Maddadena Ingrao