Fidae 2014, aviazione in mostra

58

CILE – Santiago, 04/04/2014. Da martedì 25 a domenica 30 marzo 2014, si è svolta la diciottesima edizione della “Feria Internacional del Aire y del Espacio” (FIDAE), il più importante salone dedicato al settore aeronautico e spaziale del Sud America.

Come principale snodo commerciale dell’America latina e della regione caraibica, FIDAE rappresenta un luogo di incontro ormai consolidato per espositori, autorità statali e professionisti legati ai molteplici ambiti del mercato in questione, esperti di diverse nazioni che intendono ampliare i propri orizzonti attraverso vincoli commerciali, proposte imprenditoriali, presentazioni scientifiche e tecnologiche di tipo civile e militare. 

La cerimonia d’inaugurazione, tenutasi presso l’Aeroporto internazionale Arturo Merino Benitez, è stata presieduta dalla massima carica cilena Michelle Bachelet e ha coinvolto numerose autorità civili, militari e del mondo industriale a livello globale.

FIDAE vanta una storia di oltre 35 anni che inizia ufficialmente nel marzo del 1980 quando viene inaugurata la “Feria Internacional del Aire” (FIDA) nella Base aerea “El Bosque”, con l’obiettivo di  commemorare il cinquantesimo anniversario della Forza aerea cilena. Il successo di questo salone è tale che gli organizzatori decidono di realizzarlo con cadenza biennale. Nel 1990 l’evento si trasferisce nell’aerodromo “Los Cerrillos” e diventa FIDAE perché in quel periodo si celebrava l’anno internazionale dello Spazio. Da allora il salone comprende questo secondo settore nell’area espositiva. Visto il suo crescente successo, nel 2006 la Fiera si sposta sul lato nord dell’Aeroporto internazionale Arturo Merino Benitez a Santiago, location che mantiene tuttora. 

Nel tempo FIDAE ha dimostrato di essere il centro affaristico più importante della regione, si è affermata nel circuito di fiere e saloni a livello mondiale ed è ormai considerata la piattaforma di maggiore influenza sui processi decisionali in merito a innovazione e investimento nelle tecnologie aerospaziali e della difesa in America latina. 

L’evento è dedicato a tutta la filiera aerospaziale, copre infatti i settori dell’aviazione civile, della difesa, dei servizi di manutenzione, delle attrezzature aeroportuali, delle tecnologie spaziali e della homeland security.

Nel 2014 il salone ha accolto circa 150 mila visitatori, cifra superiore alle aspettative, e un totale di 587 imprese provenienti da 43 Paesi diversi, testimoni innanzitutto dell’alto livello di equipaggiamenti e sistemi di cui dispone la Forza aerea cilena (FACH). 

Il capo del Comando logistico e presidente di FIDAE 2014, il generale dell’Aviazione Lorenzo Villalón del Fierro ha sottolineato che la partecipazione record e l’internazionalità degli espositori dimostrano il successo della Fiera che «si è realmente consolidata come un ponte di integrazione commerciale tra l’America latina e il resto del mondo e come la maggiore piattaforma affaristica a livello regionale».

Le principali novità tematiche comprendono gli spazi dedicati alle aeronavi dell’aviazione civile e militare, nei quali sono stati esposti dai jet più conosciuti all’Airbus A-380, che si distingue per la sua natura eco-friendly. Risaltavano poi la mostra e la vendita di elicotteri per uso civile. 

Il Salone ha coinciso con la presentazione in America latina dei piani commerciali di Boeing che ha confermato l’aggiornamento dei suoi modelli di elicottero CH-47D Chinook. Similmente, la divisione Difesa e Spazio di Airbus ha siglato un accordo di cooperazione con la ENAER (Empresa Nacional Aeronáutica) in merito al mantenimento degli Airbus A-320. 

Rockwell Collins e Avionics Services hanno firmato un accordo per la fabbricazione di dispositivi avionici in forma congiunta. Allo stesso modo, dirigenti della Textron Marine & Land Systems hanno annunciato di voler espandere i propri affari in Colombia attraverso la commercializzazione di un veicolo blindato 4×4. 

Questi vincoli commerciali sembrano ratificare la riattivazione dei piani di ammodernamento degli equipaggiamenti di difesa in vari Paesi della regione latinoamericana. 

Tuttavia, FIDAE 2014, sembra aver evidenziato una tendenza mondiale verso il settore dell’aviazione civile-commerciale, di cui si percepisce la crescita rispetto all’industria militare. 

In merito al trasporto dei passeggeri sugli aerei commerciali, la conferenza dal titolo “Wings of Change” svoltasi nell’area convegnistica di FIDAE e promossa dalla IATA, l’Associazione internazionale del trasporto aereo, ha mostrato il desiderio delle autorità aeronautiche di migliorare l’infrastruttura aeroportuale latinoamericana e di stimolare l’inclusione di nuovi attori come le compagnie low-cost al fine di rafforzare la libera concorrenza. 

Curiosa è stata la partecipazione di Bruce Dickinson, famosissimo musicista e cantante del gruppo inglese Iron Maiden, a due conferenze FIDAE dedicate ai concetti di leadership e fedeltà venerdì 28 marzo scorso, in qualità di pilota del suo personale aereo commerciale. 

L’aereo commerciale più grande del mondo, l’Airbus A380, è arrivato a Santiago per la terza volta con l’obiettivo di rimanere in esposizione per tutta la settimana, offrendo al pubblico l’accesso al suo interno e voli dimostrativi giornalieri. 

Con lo stesso spirito di Icaro, ha partecipato a questa edizione del salone l’ex pilota di combattimento della Forza aerea svizzera, aviatore e inventore, Yves Rossy, meglio conosciuto come “jet man” o “fusion man”, il primo uomo nella storia dell’aviazione ad aver volato agganciato ad ali a reazione fissate sulle spalle.

Un altro ospite speciale è stato lo sportivo cileno ed ex pilota della FACH, Sebastián “Ardilla” Álvarez, pioniere nella pratica del “wingsuit”, che ha impressionato il pubblico con una caduta libera di 4 chilometri. 

Secondo le previsioni, la prossima edizione di FIDAE, che si realizzerà nel periodo compreso tra il 29 marzo e il 3 aprile 2016, sarà di successo come la precedente, considerato che espositori provenienti da Russia, Brasile, Regno Unito, Ucraina, Bielorussia, Italia e India hanno già confermato la partecipazione e riservato anticipatamente uno spazio pari a 1.722 metri quadri.