SPAGNA. Ricavata la settima dose dalla fiala da sei del vaccino anti Covid 19 Pfizer

231

Due infermiere spagnole hanno trovato un modo per estrarre una settima dose extra dalle fiale da sei dosi del vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 rimuovendo i resti della soluzione con attrezzature specializzate.

Ana Sola Martin e Natalia Coll dell’Ospedale Clinico di Valencia hanno detto, riporta Efe, che utilizzando siringhe più precise con un maggiore “spazio morto”, cioè lo spazio tra lo stantuffo e la base dell’ago, sono state in grado di massimizzare l’uso del vaccino, che è diventato “oro liquido” nel tentativo di porre fine alla pandemia.

Martin ha spiegato che hanno deciso di fare “un calcolo matematico” quando hanno capito che c’era una carenza nella distribuzione dei vaccini unita al fatto che le seconde dosi erano urgentemente necessarie per gli operatori sanitari e il personale infermieristico.

Le infermiere hanno detto di aver scelto il tipo di ago comunemente usato per somministrare l’insulina: «È molto più piccolo, ha più spazio morto ed è molto più preciso», ha detto Martin. Entrambe le infermiere credono che il processo potrebbe essere applicato anche alle fiale del vaccino di Moderna, da cui vengono attualmente prelevate 10 dosi.

«Siamo in procinto di verificarlo, ma quando si ha un numero maggiore di dosi, il produttore deve lasciare più resti e quindi si ottiene una dose extra: nel caso di Moderna, rimangono 0,5 millilitri, non 0,3, come nel caso del vaccino di Pfizer», ha detto Martin.

Questa non è la prima volta che gli infermieri riescono ad estrarre sette dosi dal vaccino COVID-19 di Pfizer-BioNTech, riporta Euractiv. All’inizio di febbraio, un’infermiera finlandese è riuscita a farlo, usando una siringa speciale.

Secondo i nuovi dati del ministero della Salute spagnolo, le infezioni da coronavirus nel paese continuano a diminuire bruscamente e questa tendenza è destinata a continuare, hanno detto gli esperti.

Fernando Simón, il direttore del Centro di coordinamento per gli allarmi sanitari, ha segnalato 30.251 casi, 16.844 in meno rispetto a una settimana prima.

Diverse regioni della Spagna hanno iniziato a vaccinare le persone con più di 80 anni questa settimana. Tuttavia, il ritmo di vaccinazione non è omogeneo – mentre alcune regioni si sono mosse molto velocemente, altre stanno ancora inoculando i gruppi target precedenti.

Lucia Giannini