Acqua spagnola per le Ande

85

PERU’-Lima. In arrivo dalla Spagna 72 milioni di dollari per finanziare opere per portare l’acqua potabile nelle regioni andine alte vulnerabili.

Fonte Andina news che cotta come fonte l’Ambasciatore spagnolo in Perù Juan Carlos Sanchez Alonso. Il diplomatico ha detto che i progetti di cooperazione spagnola sono state attuati in diversi centri abitati nelle regioni Apurimac, Cusco, Huancavelica e Puno. «Ho avuto la possibilità di esplorare i progetti che hanno portato l’acqua potabile e servizi igienico-sanitari nelle case di Tayataya, Puno insieme con il Ministero degli alloggi, Edilizia e servizi sanitari (MVCS)», ha detto all’agenzia di stampa Andina Sanchez.
Il diplomatico ha ricordato che, nel 2007, la Spagna ha approvato un Fondodi cooperazione per portare i servizi igienici e l’acqua potabile nelle case di 200 milioni (circa 64 milioni di euro), inserendo il Perù come paese privilegiato in America Latina. «Il progetto ha lo scopo di trovare soluzioni sostenibili in tutti i posti soprattutto per i più bisognosi come le persone che vivono nelle aree rurali sparse», ha aggiunto.
L’esecuzione di questi progetti è monitorato da esperti della MVCS e Inter-American Development Bank (IDB).