SPAGNA. L’accordo col Mercosur si firmerà con la presidenza UE del Belgio

42

Il ministro ad interim spagnolo dell’Industria, del Commercio e del Turismo, Hector Gomez, ha anticipato che nel corso di questo semestre, nel quadro della presidenza spagnola del Consiglio dell’Unione Europea, alcune delle “principali differenze” nei negoziati per l’accordo commerciale con il Mercosur dovrebbero essere chiarite, il che significa che la firma dell’accordo sarà rinviata al prossimo semestre.

«Continuiamo a essere ottimisti, ma siamo anche consapevoli che molto probabilmente sarà il prossimo semestre in cui potremo firmare definitivamente l’accordo con il Mercosur», ha affermato Gomez durante l’incontro informale dei ministri del Commercio dell’Ue tenutosi a Valencia, in Spagna. Durante l’incontro i ministri dei 27 paesi membri hanno discusso gli accordi commerciali dell’UE con il Mercosur, il Cile e il Messico, riporta MercoPress .

«L’obiettivo prioritario della presidenza spagnola è lavorare sullo strumento aggiuntivo che metta le basi per definire bene i termini e, dopo vent’anni, l’impulso definitivo affinché l’accordo diventi realtà per la prossima presidenza, cioè quella del Belgio».

Il ministro Gomez ha ammesso che ci sono “considerazioni diverse” da parte dei paesi europei riguardo all’accordo e stiamo cercando di raggiungere punti di convergenza tra le differenze ben note” e nonostante le difficoltà finora esistenti “crediamo che sia il momento di avanzare definitivamente con il Mercosur”

In effetti è stata la Francia con il suo ministro del Commercio estero Olivier Brecht a sottolineare la necessità di raggiungere accordi “giusti ed equilibrati” con i membri del Mercosur e quindi a chiedere più tempo.

Brecht ha insistito sull’importanza delle questioni ambientali per la Francia e ha difeso l’accordo poiché ora è «più in linea con il nuovo approccio della Commissione europea».

Nella conferenza stampa finale dopo l’incontro informale, il segretario di Stato Xiana Mendez ha sottolineato che la riapertura dell’accordo chiuso nel 2019 con il Mercosur “è una linea rossa”, e che lo strumento aggiuntivo che si sta intensamente negoziando «mira a fare chiarezza in materia ambientale e di sostenibilità aspetti, nonché l’impatto sociale delle misure commerciali».

Il ministro ad interim spagnolo ha indicato che l’obiettivo è “gettare le basi affinché l’accordo auspicato con il Mercosur diventi realtà” durante la prossima presidenza: «Ci troviamo sicuramente di fronte all’opportunità di chiudere l’accordo Mercosur dopo tanti anni di impasse (…) Definire priorità e linee rosse» con il Mercosur «è un compito che si cristallizza sempre nelle ultime fasi dei negoziati», «ma non scartiamo che possa essere raggiunto in tempi brevi».

Il ministro Mendez ha affermato che i paesi del Mercosur “credono in questo accordo” e condividono gli obiettivi, e che “il messaggio di accelerare tutto ciò che resta in sospeso che abbiamo fino a dicembre ha senso” e potrebbe trasformarsi in un possibile risultato.

Anna Lotti

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/