Somalia: catturato Dahir Aweys

64

SOMALIA – Mogadiscio 02/07/13. Secondo fonti diplomatiche britanniche , una delle figure storiche del movimento islamico somalo degli Shebab, Sheikh Hassan Dahir Aweys, sarebbe stato arrestato dalle forze di sicurezza somale il primo luglio.

L’arresto da parte delle neonate e rinforzate forze somale sarebbe avvenuto nel momento in cui Sheikh Aweys tentava di negoziare il suo rientro a Mogadiscio. Sheikh Aways si rifugiava da tempo nella regione autonoma dell’Himan e Heeb, al centro del Paese. Aweys era ricercato dagli Stati Uniti e dalle Nazioni Unite e si era ritirato nella regione centrale, tra le più impervie del Paese, a seguito di un duro scontro tra i suoi fedeli e i militanti più radiali degli Shebab, quelli del capo del movimento, Ahmed Abdi Godane (conosciuto anche con il nome di Sheikh   Moktar Ali Zubeyr), originario del Somaliland. 

Lo scontro tra Sheikh Zubeyr e Sheikh Awys ha avuto inizio alla fine del 2010. I due uomini sono sin da sempre antagonisti. In effetti, Sheikh Zubeyr ha sempre fatto parte della galassia radicale in Somalia legata ad Al Qaeda, facendo prima parte del Consiglio delle Corti Islamiche (di cui è stato segretario generale) e poi del movimento degli Shebab. Aweys invece ha iniziato facendo parte dei movimenti del Sud della Somalia. In particolare, quest’ultimo era stato a capo di Hizbul Islam, il movimento che poi è stato inglobato dagli Shebab. L’arrivo di Aweys nel movimento dei giovani combattenti islamici aveva portato all’esclusione di Zubeyr dal ruolo di emiro e alla decisione di instaurare Ibrahim Haji Jama Mee’aad, detto l’Afgano, ex governatore degli Shebab della regione di Kisimayo (Mee’aad ha riconsegnato poi l’emirato nelle mani di Zubeyr nel 2011 e di recente è stato arrestato e giustiziato proprio dagli uomini di Zubeyr).