SOCIAL MEDIA. A Wall Street piace il social di Donald Trump

93

Wall Street sembra aver messo subito gli occhi su quella che promette di essere anche un’interessante operazione finanziaria a breve al di là del successo economico dell’iniziativa: il njuovco social media di Donald Trump. Il lancio dell’operazione coinvolge infatti la Spac Digital World Acquisition Corp (Dwac).

La Special Acquisition Company (Spac) con la quale la società di Trump intende fondersi per sbarcare in Borsa giovedì della scorsa settimana ha aperto a 12,73 dollari, ma poi è subito decollata, con sospensione per eccesso di volatilità.

Al momento in Borsa l’operazione è di successo, se si considera che l’Ipo dell’8 settembre di Dwa ha raccolto 287,5 milioni di dollari, secondo un documento depositato alla Securities and Exchange.

E il 24 ottobre con una capitalizzazione di 1,47 miliardi è già diventata un «unicorno» superando il valore del miliardo di dollari, e moltiplicando quasi sei volte il suo valore in meno di un mese e mezzo.

La versione iniziale di Truth sarà disponibile da novembre per un ristretto gruppo di «invitati» per diventare poi accessibile al grande pubblico nei primi tre mesi del 2022.

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva infatti annunciato di voler lanciare la propria piattaforma di social network chiamata «Truth Social».

La piattaforma di proprietà della nuova società del magnate, la Trump Media & Technology Group (TMTG), intende lanciare inoltre un servizio di video on demand in abbonamento; l’obiettivo è presentare una programmazione di intrattenimento.

Donald Trump ha affermato di aver creato Truth Social e TMTG per opporsi alla tirannia di Big Tech: «Viviamo in un mondo dove i talebani hanno una presenza enorme su Twitter, ma il vostro presidente americano preferito è stato messo a tacere. Questo è inaccettabile», ha affermato l’ex presidente Usa.

Trump, infatti, per le affermazioni fatte prima e dopo il 6 gennaio, il giorno dell’assalto al Congresso americano, è stato temporaneamente bandito sia da Twitter che da Facebook.

Salvatore Nicoletta