Smeshko: in Ucraina abbiamo sbagliato strategia

78

UCRAINA – Kiev. 28/05/14. L’agenzia stampa UNN ha battuto la notizia secondo cui conferire l’operazione antiterrorismo alla SBU è stato un errore. «L’operazione antiterrorismo andrebbe gestita con i militari, non con il solo servizio di sicurezza dell’Ucraina». Ha detto in una conferenza stampa a UNN, l’ex capo della SBU, Igor Smeshko.

Le «Operazione anti-terrorismo dovrebbero essere effettuare con l’esercito, non con la SBU. Abbiamo dato vita a una strana situazione. L’ordine esecutivo da parte del Presidente della gestione del centro anti-terrorismo, in effetti, è stato dato al General Service Security che è deputato a decidere e gestire le attività di antiterrorismo. Ma vediamo che non c’è un’autentica comunicazione e cooperazione tra i vari livelli della difesa e sicurezza dello Stato: tra il Servizio di Sicurezza, il Ministero dell’Interno, le guardie di frontiera, in particolare l’esercito. Per esempio «i blocchi stradali TU appartengono a diversi ministeri e io non sono sicuro che questi comunichino tra di loro» ha detto l’ex capo SBU.

Smeshko ha anche riferito che la SBU ha una responsabilità limitata, «”Alpha” è solo una piccola unità che viene utilizzata contro i terroristi in un luogo particolare in un momento particolare», ma le attività anti-terrorismo dovrebbero essere guidate dall’esercito. «La SBU è funzionale alla chiusura le frontiere, per coordinare i checkpoint e gli aeromobili e altri strumenti che possono essere coordinati dai servizi speciali, ma questi devono essere coadiuvati da un lavoro che può fare solo l’esercito. Solo se sappiamo che in un determinato luogo vi sono i terroristi possiamo agire» ha detto. Secondo il numero uno della SBU la priorità dovrebbe essere l’esplorazione e la protezione dei civili.
«La tragedia in Volnovakha si è verificata perché non c’era l’esplorazione di sostegno, non c’era una corretta pianificazione del movimento di questa colonna» ha detto Smeshko.
Nella notte del 22 maggio nella regione di Donetsk a Volnovaha in un attacco da parte di terroristi armati sono stati uccisi 17 soldati ucraini.
Come sapete, il 13 aprile, in Ucraina, è stato dichiarato che l’operazione anti-terrorismo doveva essere guidata dalle forze speciali. Superando ogni manifestazione di separatismo da parte degli individui radicali e impedire la presa di edifici amministrativi. Particolare attenzione è rivolta a regioni come Donetsk, Luhansk e Kharkiv.