Gitmo Punk rock vale 666mila dollari

33

CANADA – Toronto. 09/02/14. Il Gruppo canadese Skinny Puppy, ha richiesto un indennizzo di 666.000 $ per l’utilizzo della sua musica durante la tortura a Guantanamo. A darne notizia la testata The Guardian.

Secondo la testata la rock band canadese Skinny Puppy avrebbe richiesto dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti di versare loro un indennizzo per un importo di 666 mila dollari per il fatto che la loro musica è stata usata per torturare i prigionieri a Guantanamo Bay.  «Abbiamo inviato loro un disegno di legge per l’utilizzo della nostra musica, perché lo hanno fatto senza la nostra conoscenza e la usarono come arma effettiva contro qualcuno,»  ha detto il tastierista Kevin Key (Cevin Key). Come scrive il quotidiano, i membri del gruppo musicale avrebbero appreso da un ex guardia di Guantanamo che il loro prodotto era “presumibilmente utilizzato” in una prigione americana. I musicisti attualmente considerano la possibilità di depositare una causa in tribunale. «Non stiamo facendo questo per ottenere i soldi. Mentre scriviamo la musica, non pensavamo potesse essere utilizzata in questo modo modo strano» ha detto un membro del gruppo. L’utilizzo della nostra musica a Guantanamo non ci è piaciuto. I critici musicali hanno notato che lo stile Skinny Puppy è troppo aggressivo. Alcuni video della band, creata nel 1982, è stata vietata per la visualizzazione su vari canali televisivi a causa delle numerose scene di violenza.